Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 22
Studi valutati
Studi valutati 15
Recensioni lette
Recensioni lette 1240

Il Miglior Aspirapolvere del 2021 - Confronti e Recensioni degli aspirapolveri

L’aspirapolvere è uno dei quegli elettrodomestici di cui non possiamo più fare a meno. I modelli di ultima generazione sono sempre più compatti e maneggevoli, permettono di pulire a fondo la casa e di risparmiare sulla bolletta. Si possono trovare in commercio modelli di diverso tipo: dai classici a traino e a mano, fino ad arrivare alle nuove scope elettriche e robot domestici. Alcuni hanno il filo, altri funzionano a batterie ricaricabili. Non manca poi una vasta offerta di colori e design! Insomma, c’è l’imbarazzo della scelta! Per aiutarti a scegliere il miglior modello di aspirapolvere per le tue esigenze, abbiamo creato un’interessante guida comparativa.

Aspirapolvere lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 22
Studi valutati
Studi valutati 15
Recensioni lette
Recensioni lette 1240

I diversi tipi di aspirapolvere e come funzionano

Il primo modello di aspirapolvere fu inventato intorno al 1865 negli Stati Uniti e venne considerato un oggetto di lusso. Fu solo dopo la Seconda Guerra Mondiale che iniziò a diffondersi più rapidamente tra la popolazione. Oggi come allora, tutti i modelli sono dotati di un motore ventilatore che, creando una depressione, aspira le particelle di polvere e sporco presenti su una superficie.

Attualmente si possono trovare modelli a ciclone oppure provvisti di filtro. Gli aspirapolvere, a seconda che siano pensati per utilizzo domestico oppure in ambiente lavorativo, sono progettati per svolgere diversi tipi di funzione. In questo articolo vi mostriamo un confronto dei diversi modelli e delle loro funzioni.

Vantaggi e aree di utilizzo

Esistono diversi modelli di aspirapolvere destinati a soddisfare determinate esigenze. I tipi di aspirapolvere più diffusi sono i modelli più classici a mano e a traino, oltre a quelli più moderni che si identificano solitamente come scope elettriche e robot. Dopo aver effettuato diversi test di prova, abbiamo individuato i modelli migliori.

Quanti tipi di aspirapolvere esistono?

Gli aspirapolvere si differenziano non solo in base al tipo di filtro e alla loro conformazione, ma anche a seconda del tipo e delle dimensioni della superficie che si vuole pulire.

Si distinguono inoltre per la presenza o meno di filo elettrico, dividendosi in modelli a traino o a mano, con sacco o senza sacco. Ma esistono anche modelli senza fili di scopa elettrica e robot. Vediamo le differenze.

A traino (con sacco e senza sacco)

Il modello a traino è il classico modello con filo con un contenitore su ruote, dove si trovano il serbatoio ed il motore, il quale viene trascinato in giro ed è collegato ad un tubo flessibile per aspirare. I modelli con sacco sono generalmente più capienti e quindi ideali per pulire superfici di grandi dimensioni, ma richiedono un maggiore dispendio di tempo e denaro.

I modelli senza sacco invece permettono di risparmiare sull’acquisto dei sacchetti, sono più veloci da svuotare e sono considerati più ecologici. Per contro però potrebbero avere una minore capienza e quindi dover essere svuotati più spesso.

A mano (o aspirabriciole)

L’aspirapolvere a mano, detto anche aspirabriciole, è perfetto per pulire tutte le superfici di medie/ piccole dimensioni, per aspirare lo sporco negli angoli più difficili da raggiungere e per pulire l’auto. Il loro grande vantaggio è quello di essere piccoli, maneggevoli e senza fili, quindi molto comodi da portare in giro per la casa. Per contro però la durata della carica è piuttosto breve e non sempre aspirano con sufficiente potenza da eliminare completamente lo sporco.

Scopa elettrica (con sacco e senza sacco)

Le scope elettriche sono elettrodomestici leggeri, maneggevoli, che occupano poco spazio e consumano poco. All’occorrenza, si possono trovare anche a prezzi non troppo elevati. Come gli aspirapolvere a traino, si possono trovare con sacco o senza sacco, con tutti i pro e i contro già elencati.

I modelli economici solitamente sono meno potenti e hanno meno accessori. Sono molto apprezzate per la loro facilità di utilizzo, ma bisogna prestare attenzione a scegliere il modello adatto in base al tipo e alle dimensioni della superficie che si vuole aspirare.

Robot

I robot aspirapolvere sono molto apprezzati da tutti coloro che hanno poco tempo da dedicare alle pulizie. Questo perché, una volta attivati, provvedono autonomamente ad aspirare il pavimento in tutta la stanza. Alcuni modelli possono essere programmati per attivarsi anche più volte al giorno, oltre ad aspirare hanno anche la funzione di lavaggio e ritornano da soli alla base di ricarica.

Presentano però dei significativi svantaggi: occorre accertarsi che la superficie sia libera da ostacoli, non riescono a raggiungere gli angoli e quindi a pulire in modo perfetto. Inoltre non sono robustissimi, motivo per cui potrebbero non essere adatti in presenza di bambini.

Approfondimento sui migliori aspirapolvere

Visti i tanti modelli di aspirapolvere in commercio, è normale sentirsi spaesati nel momento di prendere una decisione. Anche per noi è complicato aiutarti a scegliere l’aspirapolvere migliore per le tue esigenze, non conoscendo le caratteristiche delle superfici che devi pulire. Pensiamo però che la descrizione dei migliori prodotti che trovi nella tabella comparativa possa aiutarti nella scelta.

Xiaomi MI Handheld

parti del Xiaomi MI Handheld

La Xiaomi MI Handheld è una scopa elettrica senza cavo potente ma al tempo stesso molto leggera e maneggevole, perfetta per chi cerca una soluzione valida a un prezzo conveniente. Interessanti i cinque livelli di filtrazione, che permettono di eliminare anche la polvere più fine. I nove cicloni non solo garantiscono una potenza di aspirazione massima di 90 AW, ma evitano anche il blocco del filtro HEPA. Ha un serbatoio di modeste dimensioni, solo 0,5 litri, ma che si svuota facilmente con un solo tocco. Con un’emissione acustica di soli 72 dB è un modello estremamente silenzioso. La batteria pecca un po’ in durata, solamente 30 minuti, giusto il necessario per dare una pulita rapida in tutta la casa.

Hoover BR71-BR20

Aspirapolvere Hoover BR71-BR20

L’aspirapolvere a traino Hoover BR71-BR20 utilizza la tecnologia ciclonica per aspirare efficacemente la polvere e lo sporco. Il contenitore molto capiente ha una capacità di 2 litri e si svuota facilmente. È dotato di filtro HEPA, il quale richiede poca manutenzione e si pulisce con un minimo sforzo, anche se i ricambi sono un po’ costosi. Si tratta di un prodotto leggero e compatto, perfetto per essere trasportato in giro per la casa. In dotazione viene fornito un tubo telescopico estendibile e comprende accessori come la spazzola per la pulizia di tappeti e pavimenti, oltre a una spazzola per il parquet. È alimentato tramite un filo da collegare alla corrente, consuma circa 27 kWh e ha un livello di rumorosità nella media.

iRobot Roomba 692

iRobot Roomba 692

iRobot è sempre un’azienda innovativa nel mondo dei robot aspirapolvere. Ideale per gli amanti della tecnologia e della comodità, il robot iRobot Roomba 692 pulisce la casa a comando, funziona senza fili, è dotato di sistema Wi-Fi e ha un’autonomia di circa due ore. È adatto sia per la pulizia dei pavimenti che dei tappeti. È infatti dotato di spazzole multi-superficie che permettono di catturare sia la polvere che i detriti di grandi dimensioni. Ha una capacità di deposito di 0,6 litri ed è abbastanza silenzioso. La tecnologia Dirt Detect utilizza sensori intelligenti per individuare le superfici più sporche e pulirle a fondo. Inoltre la navigazione iAdapt fa sì che il robot riesca a muoversi agevolmente attorno ai mobili e lungo le pareti. Potrai agevolmente attivare e programmare il robot attraverso l’app iRobot Home, che consente inoltre di attivare il riconoscimento delle stanze e usufruire di interessanti suggerimenti stagionali.

Shark – WV200EU

Shark - WV200EU

Dopo aver superato tutti i test di prova, l’aspirabriciole a mano senza fili Shark – WV200EU si è classificato tra i primi modelli nella sua categoria. Si tratta di un prodotto compatto e maneggevole, pensato per la pulizia delle superfici della cucina, di angoli della casa come persiane e scaffali, ma anche per la cura dell’auto. È dotato infatti di un comodo ugello che permette di aspirare anche all’interno di fessure, oltre che un accessorio mirato per eliminare i peli degli animali domestici. Nonostante le piccole dimensioni, è dotato di un motore molto efficiente. Il serbatoio ha una capacità di soli 0,25 litri, il quale si svuota facilmente con un solo tocco. È dotato di una tecnologia di filtraggio che permette di catturare anche le particelle di polvere più piccole. Il suo limite è la durata, soli 8 minuti, che possono raddoppiare fino ad arrivare a 16 minuti nel modello con doppia batteria. Questo suo limite viene egregiamente risolto con la ricarica rapida.

Dyson Big Ball Multifloor 2

Dyson Big Ball Multifloor 2

Gli aspirapolvere Dyson non hanno bisogno di grandi presentazioni. Il Dyson Big Ball Multifloor 2 rimane uno dei modelli migliori secondo le opinioni dei consumatori. Si tratta di un aspirapolvere a traino con filo adatto a tutti i tipi di pavimento. La sua impugnatura snodata ruota in tre direzioni, permettendo di pulire agilmente in tutta la casa. È dotato di un interessante set di accessori a sgancio rapido, uno multifunzionale e uno mirato per la tappezzeria. La spazzola pneumatica, inoltre, si autoregola per garantire una buona aspirazione su tutti i tipi di superfici. É inoltre dotato di tecnologia Radial Root Cyclone che permette di catturare anche le particelle di polvere più sottili. Il capiente serbatoio da 1,63 litri si svuota con il semplice tocco di un pulsante senza bisogno di toccare lo sporco accumulato al suo interno. Rispetto ad altri è un po’ più rumoroso, con un’emissione di 80 dB.

Hoover Freedom FD22G

Hoover Freedom FD22G

L’ultima proposta di questa tabella comparativa è la scopa elettrica Hoover Freedom FD22G. Questo modello due-in-uno senza fili può essere usato sia come scopa che come aspirapolvere portatile. Con un semplice gesto infatti si trasforma, permettendoti di collegare uno dei tanti accessori che rendono questo prodotto uno dei migliori per versatilità. La Mini Turbospazzola agli ioni d’argento permette di aspirare a fondo anche i peli degli animali dalle superfici imbottite. Questa scopa elettrica è dotata di batterie al litio che si ricaricano in 6 ore, garantendo un’autonomia di circa 25 minuti. Non male il serbatoio da 0,7 litri, più che sufficiente per la pulizia rapida delle superfici di casa. In quanto a rumorosità risulta essere simile a molte altre scope elettriche moderne, con un’emissione di 76 dB.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

Leggendo le opinioni dei consumatori e verificando i risultati dei test effettuati sui modelli di questa scheda comparativa, abbiamo stilato un rapido elenco dei pro e contro di questo tipo di prodotti.

  • Il filtro si può lavare a mano, aumentandone la durata
  • Facilità e rapidità di pulizia di tutte le superfici
  • Ottima potenza di aspirazione
  • Ottimo rapporto qualità-prezzo
  • I modelli senza filo permettono di arrivare in tutti gli angoli della casa senza problemi
  • Aspirano efficacemente anche i peli di animali da pavimenti e divani
  • Il meccanismo di espulsione dello sporco è ottimo per non sporcarsi le mani
  • La tecnologia ciclonica permette di rimuovere anche le particelle di polvere più sottili
  • Il kit di ricambio dei filtri HEPA è abbastanza costoso
  • Generalmente non è possibile regolare la potenza
  • I modelli senza filo hanno un’autonomia limitata
  • Per la maggior parte sono abbastanza rumorosi
  • Nei modelli senza filo il contenitore è poco capiente
  • I modelli a traino possono essere molto pesanti da spostare per la casa
  • Talvolta le plastiche di costruzione possono risultare un po’ fragili
  • Di solito la confezione contiene pochi accessori e nessun filtro di ricambio

Criteri di acquisto

Per calcolare il punteggio finale di ogni prodotto presente nella nostra tabella comparativa abbiamo preso in esame diversi fattori, fatto numerosi test di prova e consultato le opinioni degli acquirenti.

Autonomia

Per scegliere il migliore modello per le nostre esigenze è molto importante valutare diversi fattori. L’autonomia della batteria influisce molto sul punteggio, in quanto determina la quantità di lavoro che si potrà fare in un giorno. È comunque importante considerare che le batterie moderne si ricaricano abbastanza in fretta, solitamente in circa 6 ore.

È inoltre importante sapere che la durata massima è intesa come un periodo di tempo in cui si mantiene accesa ininterrottamente la scopa elettrica. Considerando quindi che normalmente la si spegne e riaccende in continuazione pulendo casa, la durata effettiva è più lunga di quanto indicato.

Capacità di deposito

La capacità di deposito è un altro fattore che influisce molto sul risultato dei test e che influenza le opinioni dei consumatori. In generale, se si ha bisogno di aspirare superfici molto ampie o particolarmente sporche, il consiglio è di optare per modelli a traino con deposito più ampio.

Uno svantaggio di avere un serbatoio capiente è il peso elevato del prodotto, oltre che l’ingombro. Per contro le scope elettriche e i robot, pur avendo una capacità di deposito nettamente inferiore, sono meno ingombranti e si possono facilmente spostare anche da un piano all’altro della casa.

Sapevi che: l’aspirapolvere ciclonico è stato inventato dal Sig. James Dyson dopo 14 anni di prove e ben 5.127 prototipi?

Rumorosità

Altro fattore importantissimo di cui teniamo conto durante i test è la rumorosità. Purtroppo un aspirapolvere perfettamente silenzioso ancora non è stato inventato. Per ottenere una buona potenza di aspirazione bisogna infatti mettere in conto che dovrà necessariamente fare rumore.

Detto questo, alcuni modelli risultano essere più silenziosi rispetto ad altri. Anche consultando le opinioni degli acquirenti però si può subito notare come anche i robot automatici, pur essendo più silenziosi rispetto alla media, sono comunque abbastanza rumorosi.

Alternative all’aspirapolvere

Sebbene non consentano lo stesso livello di pulizia, i panni antipolvere possono essere considerati un’alternativa alle scope elettriche. Possono essere utili per spolverare le mensole, i ripiani dei mobili ed i pavimenti. Non bisogna aspettarsi grandi prestazioni, ma talvolta vengono considerati un’alternativa addirittura migliore in quanto non necessitano di corrente elettrica o batterie e consentono di pulire piccole superfici rapidamente.

FAQ

Quando cambiare i filtri dell’aspirapolvere?

Il filtro va cambiato dopo un periodo che può essere compreso tra i 6 mesi e i 2 anni, a seconda dell’utilizzo che si fa dell’aspirapolvere. Per garantire una maggiore durata del filtro si consiglia di estrarlo periodicamente e pulirlo con cura.

Quale aspirapolvere comprare?

La scelta del modello migliore dipende molto dalle proprie esigenze. Si consiglia innanzitutto di ragionare sull’uso che se ne vuole fare, sul tipo di superfici da aspirare e sul budget che si ha a disposizione. Per decidere, può essere molto utile consultare i test effettuati sui diversi tipi di prodotto, oltre che le video recensioni su YouTube, per farsi un’idea di come funzionano.

Cosa guardare durante l’acquisto di un aspirapolvere?

Oltre a consultare i test effettuati sul prodotto, come suggerito in precedenza, ci sono altri dettagli a cui prestare attenzione prima di effettuare un acquisto. Bisogna effettuare una scelta tra modelli con filo o senza filo, a traino o a mano, verificare la capienza del serbatoio e l’autonomia della batteria. Per la maggior parte dunque la scelta dipende molto dalle proprie esigenze.

Come pulire l’aspirapolvere?

Per allungare la vita della scopa elettrica, consigliamo di pulirla periodicamente. Il serbatoio e i tubi di aspirazione andrebbero puliti almeno una volta al mese anche al loro interno utilizzando una spugna inumidita. Le spazzole idealmente andrebbero pulite dopo ogni utilizzo, utilizzando un panno inumidito con una soluzione di acqua e sgrassatore. Il filtro invece, per una migliore durata, si può pulire semplicemente con acqua una volta al mese.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 recensioni. mediamente: 5,00 di 5)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963