Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 5
Ore impiegate
Ore impiegate 38
Studi valutati
Studi valutati 16
Recensioni lette
Recensioni lette 1610

La Migliore Idropulitrice del 2021 - Confronti e Recensioni delle idropulitrici

Alcuni lavori domestici sono faticosi da eseguire con i soliti metodi di pulizia tradizionali. Per non parlare, poi, di quando si rende necessario pulire il pavimento della terrazza o del giardino, macchiato magari dall’olio del motore dell'auto. I metodi classici potrebbero anche funzionare ma comportano una grande fatica. L’alleato perfetto per le grandi pulizie è l’idropulitrice. Erogando acqua ad alta pressione, questo dispositivo rimuove praticamente qualsiasi tipologia di sporco incrostato. Per aiutarti a scegliere quella perfetta per le tue esigenze, abbiamo stilato una tabella comparativa che include le sei migliori idropulitrici sul mercato e una guida con tutte le informazioni che ti potrebbero servire.

Idropulitrice lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 5
Ore impiegate
Ore impiegate 38
Studi valutati
Studi valutati 16
Recensioni lette
Recensioni lette 1610

Cos’è l’idropulitrice e come funziona?

L’idropulitrice rimuove lo sporco e le incrostazioni dalle superfici solide tramite un getto d’acqua a elevata pressione. È costituita da un motore a scoppio oppure elettrico e da una pompa che lavorano insieme per erogare l’acqua tramite un tubo e una lancia in grado di sopportare le più alte pressioni.

Questo dispositivo consente di ottenere un getto d’acqua estremamente potente che si concentra, grazie agli ugelli d’erogazione, in una piccola superficie. La potenza dell’acqua è sufficiente a pulire incrostazioni di vecchia data oltre a effettuare operazioni di sabbiatura ad acqua. Oltre alle caratteristiche principali, come la portata massima di acqua e la pressione, nei migliori dispositivi è bene valutare anche la presenza di accessori che potrebbero essere d’aiuto per risolvere molti problemi classici collegati alla pulizia degli ambienti.

Vantaggi e aree di utilizzo

Perfetta per pulire vecchi pavimenti incrostati da anni, ma anche auto, moto e biciclette, gli utilizzi dell’idropulitrice sono notevoli. Chi ha un giardino sicuramente non vorrà farne a meno, per semplificare e velocizzare tutti i noiosi e difficoltosi compiti di pulizia quotidiana e straordinaria che si rendono necessari.

Video: Come lavare il motore dell’auto senza fare danni

 

Quali tipi di idropulitrice esistono?

L’idropulitrice rimuove lo sporco e le incrostazioni dalle superfici solide tramite un getto d’acqua a elevata pressione.

Le migliori tipologie di idropulitrici a disposizione sul mercato, che abbiamo anche incluso nella nostra tabella comparativa, sono state classificate a seconda dell’energia che le alimenta, dunque principalmente la corrente elettrica o la benzina. Naturalmente questa classificazione comporta numerose differenze da un dispositivo all’altro. Nei prossimi paragrafi andremo a descrivere le diverse tipologie e a chiarirne le caratteristiche principali.

Elettrica

Le idropulitrici dotate di motore elettrico vanno collegate a una fonte di energia elettrica tramite i normali cavi di alimentazione da 220 Volt. Sono perfette per l’utilizzo domestico e offrono una minore rumorosità e una totale assenza di gas di scarico. Il fatto di doverle collegare necessariamente alla corrente potrebbe essere considerato uno svantaggio anche in termini di minore trasportabilità.

Sono dispositivi pratici e più compatti, privi del serbatoio necessario al combustibile e dei canali di scarico. Indicate per il lavaggio degli ambienti domestici, come porte e finestre, possono essere usate, con una prolunga, anche per il lavaggio di automobili e biciclette in giardino.

Elettrica a batteria

Sottotipo delle idropulitrici elettriche, queste macchine non necessitano di attacco alla corrente in quanto sono già dotate di una batteria autonoma. Si tratta di dispositivi portatili molto utili qualora non fosse disponibile una presa elettrica nelle vicinanze, come in giardino.

Presentano un certo limite di potenza rispetto alla tipologia elettrica classica, dovuto naturalmente all’inferiore potenza del getto e dell’autonomia di utilizzo, ma questi difetti vengono compensati dalla leggerezza e comodità d’uso. Spesso includono anche un serbatoio d’acqua per non dover dipendere dalla presenza di una fonte d’acqua nei paraggi.

Benzina

Le idropulitrici dotate di motore endotermico o a scoppio, si basano su una camera di combustione che viene alimentata dalla benzina o dal gasolio. Non necessitano dunque di un attacco alla corrente e presentano un costo di alimentazione facilmente verificabile, ma d’altro canto sono dispositivi più rumorosi e non utilizzabili in ambienti chiusi a causa delle emissioni di gas.

Sono anche oggetti alquanto pesanti, per questo spesso vengono montate su due o quattro ruote con un robusto telaio di base. Necessitano di una corretta manutenzione e sono spesso indicate a scopi professionali, ma chiunque le può utilizzare qualora si necessitasse di un dispositivo potente e trasportabile, avendo cura di svuotarne il serbatoio dalla benzina dopo l’utilizzo.

Approfondimento sui migliori prodotti

Passiamo ora a parlare in modo più approfondito delle sei migliori idropulitrici incluse nella nostra tabella comparativa, analizzandone le caratteristiche principali e le valutazioni relative ai test effettuati e alle opinioni di chi le ha già acquistate e utilizzate.

Black & Decker BXPW2000PE

La Black & Decker BXPW2000PE è un’idropulitrice elettrica con una potenza di 2000 W.

La Black & Decker BXPW2000PE è un’idropulitrice elettrica con una potenza di 2.000 W, una pressione massima di 140 bar e una portata massima di 440 litri all’ora senza serbatoio, quindi da collegare a un rubinetto tramite il tubo ad alta pressione incluso da otto mm. È in grado di operare a una temperatura di massimo 50°C sullo sporco più resistente, secondo i test effettuati. Gli accessori in dotazione con questo dispositivo sono otto, tutti agganciabili sul retro dopo l’utilizzo, incluso un avvolgi tubo con sistema di bloccaggio.

Include un piccolo serbatoio da 0,4 litri per l’inserimento dei detergenti. È dotata del sistema Total Stop che spegne automaticamente il dispositivo al momento del rilascio della leva della pistola, consentendo di risparmiare energia elettrica. Include il Patio Cleaner Deluxe, un accessorio dotato di doppio ugello rotante ad alta pressione e la spazzola fissa. Secondo l’opinione degli utenti, offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Wilks-USA TX625

Wilks-USA TX625 è un’idropulitrice a benzina ad alta pressione dotata di ruote per il trasporto.

Wilks-USA TX625 è un’idropulitrice a benzina ad alta pressione dotata di ruote per il trasporto anche su terreni irregolari e una robusta impugnatura. La struttura è in acciaio. Il dispositivo lavora con una pressione massima di 272 bar con un motore a quattro tempi con avviamento a strappo. È dotata di un tubo di otto metri e di uno aggiuntivo di 12 e include tutti gli accessori standard. L’attacco avviene tramite uno dei cinque ugelli disponibili, ognuno con una funzione specifica.

Il dispositivo consente anche di pulire gli scarichi liberandoli dalle ostruzioni. È priva di serbatoio ma può essere alimentata con l’acqua del rubinetto o di uno stagno anche grazie al sistema di filtraggio per proteggere il motore. La pompa è dotata di avviamento e spegnimento automatici. Secondo l’opinione degli acquirenti è un dispositivo decisamente potente.

Bosch Fontus

La Bosch Fontus è un’idropulitrice da esterno con funzionamento elettrico a batteria.

La Bosch Fontus è un’idropulitrice da esterno con funzionamento elettrico a batteria a 18 V da 2,5 Ah e un’autonomia fino a 105 minuti, ricaricabile in un’ora. Facilmente trasportabile grazie al peso di circa 10 chili e alla comoda impugnatura, secondo i test effettuati consente di pulire fino a tre biciclette molto sporche senza bisogno di ricaricare l’acqua grazie al serbatoio da 15 litri di cui è dotata.

Il getto e la pressione dell’acqua si possono agevolmente adattare direttamente sul dispositivo, con quattro diverse tipologie di getto e tre modalità diverse di pressione. Offre un accessorio a spazzola Smart Brush e uno per la pulizia ad alta pressione. Include un tubo flessibile di quattro metri. Secondo l’opinione degli utenti, la facile trasportabilità è un ottimo vantaggio.

LAVOR Galaxy 160

LAVOR Galaxy 160 è un’idropulitrice elettrica.

LAVOR Galaxy 160 è un’idropulitrice elettrica che lavora grazie a una potenza fino a 2.500 W e una pressione di 160 bar. In dotazione include un diffusore per detergenti. Offre una portata di 510 litri all’ora e una pompa con testata in alluminio e tre pistoni in acciaio. Gli ugelli dotati di funzione TURBO incrementano la potenza di lavaggio ed è incluso anche un accessorio lava patio.

Il dispositivo monta due ruote per il trasporto, un manico ergonomico e un vano porta accessori. Dispone del sistema Automatic Stop System per attivare o arrestare la macchina tramite la leva della pistola. Il tubo è di otto metri e sono inclusi vari altri accessori, come la spazzola fissa. Risulta un dispositivo molto potente secondo gli utilizzatori.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

Ogni dispositivo, quindi anche le idropulitrici, presenta dei pro e dei contro importanti da analizzare prima di effettuare il miglior acquisto per le proprie esigenze. Li abbiamo elencati sinteticamente per te in quest’elenco, traendoli dalle esperienze d’uso dei modelli della nostra tabella comparativa.

  • Le idropulitrici dotate di molti accessori sono molto apprezzate per la loro versatilità.
  • Molti modelli funzionano egregiamente ripulendo lo sporco accumulato per anni all’esterno.
  • La maggior parte dei modelli non è particolarmente rumoroso, secondo i test degli utilizzatori.
  • Le idropulitrici dotate di prolunga del tubo sono molto apprezzate.
  • I modelli con motore a benzina consentono di lavorare per un lungo periodo di tempo.
  • Le batterie delle idropulitrici elettriche durano a lungo, secondo i test degli utilizzatori.
  • La maneggevolezza delle idropulitrici dotate di ruote per la trasportabilità è molto apprezzata.
  • I serbatoi per il sapone risultano molto utili e un plus di molte idropulitrici.
  • Talvolta risulta difficile staccare il tubo dell’alta pressione dell’acqua dall’apparecchio, secondo i test di alcuni utenti.
  • Secondo l’opinione degli utilizzatori non bisogna sottovalutare la potenza delle idropulitrici perché potrebbero rovinare parti dei veicoli o alcuni pavimenti.
  • Il montaggio di alcune idropulitrici, nonostante le istruzioni, risulta molto complesso.
  • I raccordi dei tubi di alcune idropulitrici non sopportano la pressione e tendono a strapparsi.
  • Secondo alcuni utilizzatori, la pressione dell’idropulitrice a batteria risulta troppo bassa.
  • L’avvolgi tubo a pressione di alcune idropulitrici risulta scomodo da usare.
  • Alcune idropulitrici tendono a perdere acqua dopo qualche mese di utilizzo.
  • Le parti protettive e le filettature in plastica risultano poco resistenti.

Criteri di acquisto

Prima di scegliere la migliore idropulitrice per le tue necessità, tieni conto dei seguenti fattori determinanti da valutare prima di procedere all’acquisto, come abbiamo fatto noi per la nostra selezione comparativa dei modelli presentati.

Pressione massima

È la forza tramite la quale viene erogato il getto d’acqua e si esprime in bar. Maggiore è la pressione, più semplice risulterà la pulizia della superficie sporca. Indicativamente una pressione fino a 120 bar è necessaria per eliminare fango fresco o residui generici. Per fango secco o incrostazioni di macchine e moto è bene salire almeno a 160 bar. 200 bar eliminano incrostazioni pesanti da aree molto ampie.

Portata massima

La portata massima di acqua segnala la quantità di liquido che l’idropulitrice riesce a erogare solitamente in un’ora. Maggiore è la portata, minori sono i tempi di lavaggio. Un dispositivo domestico dovrebbe avere almeno una portata di 350 l/h che sale fino a 500 l/h nei modelli e per gli usi professionali.

Sapevi che la pulizia delle strade con l’idropulitrice è considerata molto pericolosa? Sì, perché l’acqua utilizzata dall’idropulitrice si mischia alle sostanze inquinanti raccolte per le strade che il dispositivo pulisce, rendendone necessario lo smaltimento regolamentato dalla legge in quanto rifiuto speciale, per evitare che finiscano in mare o nelle nostre acque.

Accessori

Gli accessori presenti nella confezione dell’idropulitrice che si sceglie di acquistare rappresentano un grande vantaggio per eseguire al meglio alcuni lavori specifici. Si va dai tubi flessibili dalle ampie lunghezze, ai serbatoi di acqua integrati nel dispositivo, ai serbatoi invece dedicati ai detergenti, fino ad arrivare a ogni tipo di spazzola o testa pulente, come i lava patio.

Alternative all’idropulitrice

Un’alternativa all’idropulitrice, qualora non servisse un getto d’acqua altrettanto intenso, potrebbe essere la pompa a spalla. Azionato meccanicamente dall’utilizzatore, questo dispositivo consente di effettuare qualche lavoro di risciacquo ad acqua nelle zone più circoscritte, come ad esempio i cerchioni delle macchine.

FAQ

Cos’è l’idropulitrice ad acqua calda?

È un modello particolare di idropulitrice che consente di abbinare alla potenza della pressione dell’acqua anche la temperatura, per ammorbidire e sciogliere anche le incrostazioni più ostinate. Prevede l’aggiunta di un motore dedicato al riscaldamento della temperatura dell’acqua erogata tramite pistole a spruzzo.

Come effettuare la manutenzione dell’idropulitrice?

Periodicamente è bene verificare l’eventuale ostruzione degli ugelli d’erogazione e, nel caso, pulirli. Lo stesso vale per il filtro che presentano alcuni modelli dedicato al pescaggio delle acque in entrata. È bene anche sostituire i raccordi delle giunture che sembrano essere più deboli, per evitare cali di pressione. I modelli con motore a scoppio vanno invece ripuliti in tutte le loro parti con attenzione.

L’idropulitrice può causare danni?

La forte pressione del getto d’acqua erogato dalle idropulitrici può essere doloroso se rivolto sulla pelle: è in grado di scalfirla e danneggiarla in un attimo. Inoltre, è bene valutare l’utilizzo che si fa di questi dispositivi su alcuni oggetti verniciati come auto o biciclette in quanto la potenza potrebbe toglierne una parte danneggiandole irreparabilmente.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963