Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 5
Ore impiegate
Ore impiegate 19
Studi valutati
Studi valutati 12
Recensioni lette
Recensioni lette 850

La Migliore Lampada da Scrivania del 2021 - Confronti e Recensioni delle lampade da scrivania

Lampada da scrivania lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 5
Ore impiegate
Ore impiegate 19
Studi valutati
Studi valutati 12
Recensioni lette
Recensioni lette 850

Trascorrere tante ore alla scrivania per lavoro o per studio può essere difficile. La vista si affatica e la schiena si indolenzisce a causa della postura non sempre corretta. Per stare meglio e concentrarsi, è bene scegliere una lampada da scrivania che illumini bene il piano di lavoro. L’illuminazione migliore consente infatti di evitare l’affaticamento della vista ma anche di agevolare la concentrazione. La scelta della miglior lampada da scrivania non è semplice, però, perché sul mercato troverai innumerevoli tipologie e modelli. Dovrai tener conto di diversi fattori per scegliere quella più adatta alle tue esigenze. Inclusi i tuoi gusti personali in fatto di stile e design. Abbiamo preparato per te una tabella comparativa con le sei migliori lampade da scrivania del momento e questa guida. Speriamo che ti sia d’aiuto per un acquisto perfetto!

Cos’è la lampada da scrivania e come funziona?

Le prime lampade da scrivania venivano utilizzate principalmente in tempo di guerra nei momenti di blackout. Si usavano attaccandole a dei generatori per illuminare parti delle stanze. Da quei giorni, si sono evolute diventando oggetti utili e al contempo di grande design. Oggi proteggono la nostra vista illuminando il nostro lavoro. Consentono inoltre di mantenere la schiena in una posizione corretta, senza bisogno di avvicinarsi troppo a libri e schermi PC per vederci meglio.

Le migliori lampade da scrivania presentano corpi flessibili o pieghevoli per modificare la direzione della luce a proprio piacimento. Alcune si attaccano con un morsetto alla scrivania, risolvendo così buona parte del problema dell’ingombro rispetto a quelle che invece vanno appoggiate. Altre sono “dimmerabili”, dall’inglese “to dim”, ovvero regolabili nell’intensità della potenza del fascio luminoso prodotto. Insomma, c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Le lampade da scrivania offrono oggi numerosi accessori o funzionalità particolari.Vantaggi e aree di utilizzo

Soluzione semplice e comoda, adatta a tutte le tasche, le lampade da scrivania illuminano efficacemente il piano di lavoro. Sono adatte agli ambienti lavorativi perché possono garantire un’ottima visuale ad ampio spettro. Ma anche agli studenti che ne hanno bisogno per studiare sui loro testi scolastici o davanti al computer. Sono dispositivi versatili, in quanto i modelli flessibili consentono di essere avvicinati o allontanati dal foglio o dallo schermo nella misura desiderata.

 

Quanti tipi di lampada da scrivania esistono?

Nella nostra tabella comparativa abbiamo voluto inserire le tipologie più comunemente acquistate dagli utenti. Si differenziano principalmente dalla mobilità del corpo: fisso, flessibile o pieghevole.

Lampada fissa

La tipologia più classica e comune. La lampada da scrivania appoggia la propria base sul piano e illumina la zona intorno a sé. Si contraddistingue spesso per il design asciutto ed elegante oppure per uno stile decisamente vintage. È un modello resistente e pratico. Lo svantaggio in questo caso è rappresentato dall’ingombro della lampada e dall’impossibilità di orientare il fascio luminoso.

Lampada a braccio flessibile

Queste lampade possiedono un braccio leggero particolarmente flessibile da orientare a seconda delle necessità. Sono modelli compatti e leggeri, spesso ricaricabili tramite una presa USB. Alcuni sono privi di base a favore di un aggancio tramite un morsetto da fissare alla scrivania. Sono decisamente moderne nell’aspetto e nello stile ed economiche. Lo svantaggio di queste lampade da scrivania è la leggerezza che le contraddistingue e la durata limitata della batteria (se presente).

Lampada a braccio pieghevole e girevole

Il modello pieghevole è solitamente composto da un’asta regolabile e molle che consentono di mantenere una certa resistenza al movimento. Il fascio di luce si può comodamente orientare a seconda della necessità. Hanno un aspetto molto pratico e professionale. Per contro, tendono a essere facilmente ribaltabili nel caso in cui si muovano le parti principali con troppa decisione.

Approfondimenti sui migliori prodotti

Le sei migliori lampade da scrivania inserite nella nostra tabella comparativa sono state scelte secondo le opinioni degli utenti che le hanno acquistate. Ti servirà conoscere i dettagli di ognuna di esse per effettuare la tua scelta nel modo migliore. Di seguito troverai le caratteristiche principali di alcune.

STATOR A-50 QM019

La STATOR A-50 QM019 è una lampada da scrivania dal braccio pieghevole e girevole.

La STATOR A-50 QM019 è una lampada da scrivania dal braccio pieghevole e girevole. È dimmerabile su 10 livelli diversi di luminosità e 5 modalità di illuminazione. Offre una luce soffusa senza abbagliare grazie alla protezione degli occhi a LED. Presenta una porta USB per ricaricare dispositivi portatili. Il braccio e la testa sono regolabili per ottenere un’illuminazione ottimizzata. La lampada è in alluminio ed è in grado di funzionare per una durata di oltre 50.000 ore. Include anche un timer di 30/60 minuti per lo spegnimento automatico con comandi touch. È molto apprezzata per la lettura, nei test degli acquirenti.

AMANKA

AMANKA è una lampada da scrivania a luce LED con braccio flessibile.

AMANKA è una lampada da scrivania a luce LED con braccio flessibile. È un dispositivo ricaricabile dotato di comandi touch e di una batteria da 4000 mAh che si ricarica in 4,5 ore. Dura dalle 8 alle 48 ore a seconda del livello di luminosità. Il design del paralume attutisce la luce rendendola delicata e non irritante per gli occhi. Offre 3 livelli di luminosità e una rotazione fino a 360° grazie alla flessibilità del corpo. La base può essere utilizzata come portapenne o portacellulare. Consente anche di ricaricare i telefoni cellulari. Secondo le opinioni degli utenti è molto pratica, comoda e la batteria è a lunga durata.

Lightbox LB00000608

La Lightbox LB00000608 è una lampada da scrivania dal gusto retrò con base in legno e corpo in legno e metallo.

La Lightbox LB00000608 è una lampada da scrivania dal gusto retrò con base in legno e corpo in legno e metallo. Il paralume è invece in vetro. Gli ottimi materiali ne fanno un prodotto resistente. L’interruttore per l’accensione è incorporato nel filo. Adatta per  lampade alogene E27 oppure a LED di max 60W. Misura 33 cm di altezza e 26 di larghezza per un peso di 1 kg. La classe energetica è A+++. La lampadina non è inclusa. Nelle loro opinioni, gli utenti apprezzano soprattutto lo stile elegante e raffinato della lampada.

B.K.Licht GU10

La B.K.Licht GU10 è una lampada da scrivania dal corpo flessibile dotata di morsetto a vite per essere agganciata al tavolo.

La B.K.Licht GU10 è una lampada da scrivania dal corpo flessibile dotata di morsetto a vite  per essere agganciata al tavolo. Dimmerabile su 3 livelli grazie all’interruttore presente sul filo. Include una lampadina LED a 5W GU10 a luce calda della durata di 20.000 ore. Leggera e composta di materiali plastici, può essere posizionata anche in diagonale o in obliquo. La lunghezza del collo flessibile è di 40 cm. Risulta un dispositivo robusto e apprezzabile soprattutto nel rapporto qualità-prezzo.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback dagli acquirenti

Valutando le opinioni degli utenti che hanno effettuato il test delle migliori lampade da scrivanie, abbiamo ricavato queste liste. Si tratta dei pro e dei contro che dovresti analizzare per capire bene qual è il prodotto più adatto a te.

  • I comandi touch risultano molto comodi, secondo i test degli utenti.
  • Gli acquirenti apprezzano la possibilità di ricaricare il telefono tramite una presa USB disponibile su alcuni modelli.
  • I materiali di cui sono composte alcune lampade sono solidi e resistenti.
  • La possibilità di usare lampadine a LED è un fattore molto importante, secondo gli acquirenti, per il risparmio energetico.
  • Nonostante la leggerezza, le lampade risultano stabili, nei test degli utenti.
  • Avvitare e svitare le lampadine risulta un’operazione comoda e facile nella maggior parte dei dispositivi.
  • Le basi dotate di piedini antiscivolo consentono di mantenere sempre le lampade in posizione.
  • Ottima la durata della batteria dei dispositivi ricaricabili, nei test degli utenti.
  • Gli utenti non apprezzano che alcuni dispositivi ricaricabili tramite USB non includano l’alimentatore.
  • Talvolta risulta difficile trovare il punto di equilibrio per mantenere in posizione le lampade a braccio pieghevole.
  • Alcuni dispositivi includono lampadine che non illuminano a sufficienza la scrivania, nei test degli utenti.
  • La leggerezza di alcune basi d’appoggio, nei test degli utenti, non è sufficiente a mantenere stabile la lampada.
  • Il morsetto per agganciare la lampada è difficile da stringere e in alcuni casi non mantiene la posizione.
  • Secondo le opinioni degli acquirenti, per alcune lampade l’indicazione sulla dimmerabilità non è rispettata.
  • Comoda la possibilità di acquistare paralumi di ricambio in vetro qualora si rompessero.
  • Il supporto flessibile di alcune lampade è debole e tende a rompersi con facilità, nei test degli utenti.

Criteri di acquisto relativi ai prodotti scelti

Vediamo ora i criteri fondamentali secondo i quali abbiamo scelto le migliori lampade da scrivania della nostra tabella comparativa. Potrai dare la priorità a quelli che ritieni più importanti per il tuo acquisto, anche se sono tutti ugualmente fondamentali.

Tipo di illuminazione

L’illuminazione fornita dalla lampada da scrivania può essere essenzialmente calda o fredda. La prima crea un’atmosfera accogliente e avvolgente, mentre la seconda, più adatta per gli uffici, aiuta la concentrazione. È bene inoltre valutare che la propria lampada offra un’illuminazione diffusa della scrivania, questo per evitare eventuali contrasti elevati o riflessi sugli schermi dei PC.

Video: Fai da te: una lampada… da supereroi

Consumo energetico

La scelta migliore e più ecologica è sicuramente la lampadina LED, grazie alla sua lunga durata, fino a 50.000 ore con solo 5 W di energia consumati. Anche la lampadina a risparmio energetico potrebbe essere una buona soluzione con durata fino a 10.000 ore e un consumo minimo di 9 W. Al contrario, le lampadine a incandescenza che durano solo 1.000 ore con consumo minimo di 60 W o quelle alogene da 3.000 ore per 35 W sono sempre meno utilizzate. Una buona opzione potrebbero essere anche le lampadine smart.

Sapevi che la famosa lampada saltellante della Pixar prende spunto dalla “Anglepoise Original 1227”, la prima lampada da scrivania inventata nel 1935?

Optional

Oltre al design da scegliere in base al proprio gusto personale, le lampade da scrivania offrono oggi numerosi accessori o funzionalità particolari. Alcune sono ad esempio provviste di una base su cui ricaricare il telefono cellulare, altre incorporano un mini ventilatore. I modelli che incorporano un portapenne nella base sono molto funzionali. Per finire, si possono trovare anche lampade con il paralume rimovibile o direzionabile a piacere.

FAQ

Si può lasciare la lampada da scrivania accesa tutta la notte?

Dipende da quale lampadina è incorporata. Se si tratta di quelle a incandescenza, meglio di no: si surriscaldano troppo e potrebbero bruciare il materiale con cui vengono a contatto. Nessun problema per le luci a LED invece, che non si surriscaldano e durano decisamente di più. Sono anche le sorgenti luminose di tutte le lampade selezionate nella nostra tabella comparativa.

Quale lampada da scrivania è migliore per gli occhi?

In generale si potrebbe dire tutte quelle che consentono di illuminare appieno la zona della scrivania alla quale si lavora. In realtà, dipende anche dalla tipologia di luce. Quella fredda emette una luce a sfondo blu che sicuramente aiuta la concentrazione ma potrebbe causare mal di testa. Quella calda invece risulta più avvolgente e rilassante.

Esistono alternative alla lampada da scrivania?

Un’alternativa che sta prendendo sempre più piede è rappresentata dalle strisce LED. Si tratta di lunghe file di luci a led che si possono attaccare alla scrivania o anche alla parete per offrire un vasto campo luminoso. Spesso sono regolabili nell’intensità e nei colori. Naturalmente non sono direzionabili ma creano un effetto piacevole e avvolgente intorno alla scrivania.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 recensioni. mediamente: 5,00 di 5)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963