Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 13
Recensioni lette
Recensioni lette 1780

La Migliore Lavastoviglie da Incasso del 2021 - Confronti e Recensioni delle lavastoviglie

Quando si arreda una nuova cucina, il cuore caldo della casa, tante sono le aspettative e i desideri. Si cerca di fare in modo che sia comoda, accogliente e dotata dei migliori elettrodomestici. A volte, però, non c’è tutto lo spazio che si desidera per installare tutto ciò che vorremmo. La lavastoviglie da incasso ci viene in aiuto con le misure perfette per essere nascosta all’interno dei nostri mobili e lavorare silenziosamente. Perfette per ottimizzare gli spazi, le lavastoviglie da incasso sono dispositivi comodi ed efficienti che completano la cucina in modo discreto. Ne troverai tante in vendita, ognuna con le sue peculiarità. Per questo motivo abbiamo preparato una tabella comparativa inserendo le sei migliori attualmente sul mercato. Inoltre, ascoltando le opinioni delle persone che le hanno acquistate ed effettuando i nostri test, abbiamo preparato questa breve guida per aiutarti a scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.

Lavastoviglie da incasso lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 13
Recensioni lette
Recensioni lette 1780

Cos’è la lavastoviglie da incasso e come funziona?

La lavastoviglie da incasso funziona esattamente allo stesso modo dei modelli a libera installazione. In aggiunta, però, si nasconde e si integra perfettamente nello stile della cucina, in quanto viene ricoperta (completamente o parzialmente) da un pannello identico a quello di tutti gli altri mobili installati.

Va inserita possibilmente sotto al lavello, dove sia più semplice allacciarla alla rete idrica per carico e scarico acqua. Inoltre è bene tenerla lontana da forni e fornelli per evitarne l’eventuale surriscaldamento.

I modelli di ultima generazione, oltre a essere ottimi elettrodomestici per quanto riguarda la loro funzione principale, ovvero lavare i piatti, hanno consumi decisamente limitati. Dunque sono perfetti da inserire nella più moderna e funzionale delle cucine.

Vantaggi e aree di utilizzo

Il vantaggio principale delle lavastoviglie da incasso come quelle della nostra tabella comparativa, è quello di poter essere inserite in qualsiasi cucina grazie al loro mimetizzarsi nei mobili. I modelli più ‘slim’ saranno perfetti per i single, ma le famiglie più numerose troveranno convenienza nell’acquistare un modello più tradizionale e capiente.

La maggior parte delle lavastoviglie a incasso risulta molto silenziosa.

Quanti tipi di lavastoviglie da incasso esistono

Le migliori lavastoviglie da incasso si suddividono a seconda dell’aspetto che avranno una volta inserite fra i pensili della cucina. Nella tabella comparativa troverai entrambe le tipologie ma potrai notare che tutte le altre caratteristiche valgono sia per un tipo che per l’altro.

A scomparsa totale

Queste lavastoviglie da incasso sono anche definite come pannellabili. Ovvero, vengono incassate dentro a un mobile della cucina e quindi ricoperte da un pannello uguale nello stile e nel colore a tutto il resto.

L’unico svantaggio è che il display dei comandi non è visibile dall’esterno, quindi per ottenere qualche informazione in merito all’andamento del lavaggio bisogna necessariamente aprire lo sportello, correndo il rischio di bagnare il pavimento. Alcuni brand prevedono una spia luminosa che si riflette sul pavimento e indica quanto meno il funzionamento del dispositivo, proprio per ovviare a questo problema.

A scomparsa parziale

La lavastoviglie può essere comunque incassata fra i mobili della cucina senza bisogno di essere ricoperta da un pannello simile. Chi effettua questa scelta ne apprezza senz’altro l’estetica moderna e la possibilità di avere sempre sott’occhio il pannello dei comandi.

Esiste anche la possibilità di ricoprire l’esterno della lavastoviglie da incasso non interamente, lasciando cioè scoperta solo la parte superiore dei comandi. Potrebbe non essere in stile con il design delle cucine più vintage o classiche, ma certamente è funzionale e comodo all’utilizzo di tutti i giorni.

Approfondimenti sui migliori prodotti

Di seguito troverai l’elenco di alcuni dei prodotti della nostra tabella comparativa insieme a un approfondimento sulle loro caratteristiche, incluse anche le peculiarità sottolineate dagli acquirenti nei loro test d’utilizzo. Speriamo ti possa essere utile per effettuare la tua scelta nel modo migliore.

Bosch Serie 2 SMV25AX00E

La Bosch Serie 2 SMV25AX00E è una lavastoviglie da incasso a scomparsa totale standard da 60 cm.

La Bosch Serie 2 SMV25AX00E è una lavastoviglie da incasso a scomparsa totale standard da 60 cm. È in grado di lavare fino a 12 coperti in classe energetica A+. La rumorosità è di 48 dB. Offre una spia luminosa sul pavimento che avvisa del funzionamento del dispositivo ed è provvista delle funzioni EcoSilence e AcquaStop. Il cestello è equipaggiato con un reparto speciale per i bicchieri. Il filtro è disposto su 3 livelli.

Candy CDSM 2DS62X S

C:\Users\Usuario\Desktop\La Candy CDSM 2DS62X S è una lavastoviglie da incasso a scomparsa parziale di dimensioni standard, ovvero 60 cm..jpg

La Candy CDSM 2DS62X S è una lavastoviglie da incasso a scomparsa parziale di dimensioni standard, ovvero 60 cm. La classe energetica con cui lavora è la A++ ed è in grado di lavare fino a 16 coperti. Il pannello di controllo in acciaio inossidabile presenta tutti i comandi che rimangono presenti nel frontalino a vista. Il livello di rumorosità è di 43 dB e risulta quindi molto silenziosa secondo i test da noi effettuati. Offre una funzione speciale per l’asciugatura delle stoviglie e risulta molto capiente con una profondità di ben 57 cm, caratteristica molto apprezzata nelle opinioni degli utenti.

Bosch Serie 2 SPV24CX01E

La Bosch Serie 2 SPV24CX01E è una lavastoviglie da incasso slim da 45 cm a scomparsa totale.

La Bosch Serie 2 SPV24CX01E è una lavastoviglie da incasso slim da 45 cm a scomparsa totale. Di classe energetica A+, è profonda 55 cm è può lavare fino a 9 coperti. Prevede il sistema DuoPower con due braccetti lavanti che distribuiscono l’acqua in maniera ottimale secondo i test da noi effettuati. Il motore EcoSilence a 48 dB è particolarmente veloce e silenzioso. È dotata di un sensore di carico per dosare il lavaggio più adeguato secondo il numero di stoviglie e lo sporco, per risultati efficaci ed ecologici allo stesso tempo.

Electrolux KEAF 7100 L

Electrolux KEAF 7100 L è una lavastoviglie da incasso standard da 60 cm a scomparsa totale.

Electrolux KEAF 7100 L è una lavastoviglie da incasso standard da 60 cm a scomparsa totale. La classe energetica è la A+ e consente di lavare fino a 13 coperti utilizzando a scelta uno dei 5 programmi prescelti, fra cui uno per il lavaggio rapido di 30 minuti, molto efficace secondo i test effettuati dagli acquirenti. Offre la partenza ritardata e un indicatore acustico di fine ciclo. Una volta aperta presente un cruscotto con tasti a pressione. Rumorosità 49 dB. I cestelli si regolano in altezza e presenta la tecnologia AirDry per un’apertura automatica della porta a fine ciclo. Include il sistema AcquaLock.

Indesit DSIE 2B10

La Indesit DSIE 2B10 è una lavastoviglie da incasso standard di 45 cm a scomparsa totale.

La Indesit DSIE 2B10 è una lavastoviglie da incasso standard di 45 cm a scomparsa totale. È in grado di lavare fino a 10 coperti e ha una rumorosità di 51 dB. Risulta molto facile da montare grazie alla pratica slitta per il montaggio dell’anta della cucina. La classe energetica è la A+. La base è regolabile per essere ottimizzata anche su pavimenti e superfici irregolari. Secondo i test degli acquirenti che l’hanno utilizzata, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Vantaggi e svantaggi descritti nei commenti dagli acquirenti

Dopo aver analizzato meglio le nostre lavastoviglie da incasso, è bene valutare anche i pro e i contro che le caratterizzano secondo l’opinione degli utilizzatori. Ecco quindi un elenco riassuntivo che speriamo ti possa aiutare a scegliere un modello perfetto per te.

  • La maggior parte delle lavastoviglie a incasso risulta molto silenziosa.
  • Nell’opinione di molti utenti, la spia rossa luminosa sul pavimento che segnala il funzionamento dell’elettrodomestico è molto utile.
  • Alcune lavastoviglie presentano un comodo settaggio della durezza dell’acqua per la depurazione e il lavaggio migliore senza residui di calcare.
  • L’apertura dello sportello automatica a termine del lavaggio funziona alla perfezione ed è molto apprezzata, secondo l’opinione degli utilizzatori.
  • Le lavastoviglie da incasso slim sono molto apprezzate nonostante le dimensioni ridotte per l’ottima capienza e il numero di coperti contenuto.
  • I programmi rapidi di alcune lavastoviglie risultano molto validi secondo i test degli acquirenti.
  • La chiusura di sicurezza volta a proteggere i bambini è un ottimo plus in alcuni modelli.
  • Il montaggio dei pannelli a scomparsa anteriori su alcune lavastoviglie da incasso risulta alquanto complicato.
  • In alcuni modelli il tubo dell’acqua un po’ corto causa qualche problema nell’allacciamento alla rete idrica.
  • Secondo i test degli utilizzatori, l’inserimento di piatti di ampio diametro interferisce con il braccio rotante della lavastoviglie.
  • La struttura esterna di alcune lavastoviglie da incasso sembra un po’ delicata e facilmente ammaccabile.
  • Alcuni modelli non presentano alcun tipo di display utile a verificare il programma impostato o eventuali errori segnalati.
  • In alcuni modelli il cestino per le posate non consente di effettuare un lavaggio pienamente efficace delle stesse.
  • L’asciugatura di alcuni modelli non si completa al termine del lavaggio e alcune stoviglie risultano ancora leggermente bagnate.

Criteri di acquisto relativi ai prodotti scelti

Nell’acquisto della migliore lavastoviglie da incasso dovresti tenere in considerazione alcuni fattori fondamentali, come la classe energetica per cercare di risparmiare un po’ di energia. Oppure alcune caratteristiche particolari che potrebbero fare proprio al caso tuo. Ecco i criteri più importanti da valutare secondo i quali abbiamo scelto anche i dispositivi della nostra tabella comparativa.

Classe energetica

Fondamentale per il risparmio di energia elettrica e di acqua. Le classi energetiche sono 7, dalla D, la peggiore, fino alla A+++, ovvero la migliore. Quest’ultima comporta un consumo di 0,84 KWh/ciclo in un lavaggio standard a pieno carico, fino ad arrivare alla classe A+ che comporta un consumo medio di 0,98 KWh/ciclo.

I valori superiori delle seguenti classe energetiche sono sconsigliabili. Il consumo medio di acqua per lavaggio si aggira oggi sui 7 litri, quando fino a poco tempo fa ne occorreva circa il doppio: valori comunque decisamente inferiori rispetto a un lavaggio a mano che può arrivare fino a 50 litri.

Dimensioni: Slim o Standard?

Le lavastoviglie da incasso possono essere compatte (dette anche ‘slim’) da 45 cm. Offrono il lavaggio per circa 6/10 coperti e sono perfette per i single o le coppie. Il loro consumo energetico è minore rispetto ai dispositivi più ampi.

I modelli standard da 60 cm, invece, arrivano a lavare fino a 15 coperti, risultando più apprezzate dalle famiglie numerose oppure anche da chi è abituato a fare un unico lavaggio giornaliero. In ogni caso, queste ultime sono spesso dotate della funzione di mezzo carico, perfetta per lavare un numero di piatti e pentole inferiore diminuendo quindi anche i consumi.

Sapevi che puoi utilizzare la tua lavastoviglie da incasso per cuocere il salmone al cartoccio? Potrebbe sembrare strano ma si può fare, perché avvolgendolo attentamente nell’alluminio potrà cuocere lentamente e uniformemente all’interno dell’elettrodomestico alla temperatura perfetta di 70 gradi.

Sistemi di sicurezza

Per evitare che i bambini provino ad aprire lo sportello mentre l’elettrodomestico è in funzione, molti modelli sono dotati di un blocca porte. Quasi tutte le lavastoviglie a incasso, invece, sono dotate di una valvola antiriflusso volta a evitare che, in caso di occlusione dello scarico, l’acqua ritorni all’interno del dispositivo. Ottimo e molto utile anche il sistema antiallagamento che trattiene le perdite d’acqua in caso di problemi al tubo di carico.

Ulteriori criteri importanti

Il numero dei programmi disponibili è molto importante, perché non sempre si caricano gli stessi oggetti per il lavaggio. Così un programma breve servirà per tazze e bicchieri poco sporchi, il programma quotidiano si adatterà alla vostra routine e il programma completo sarà da dedicare al lavoro più intenso.

È bene anche tenere conto di altri dettagli come la spia esterna luminosa, per avere informazioni sullo stato di avanzamento del ciclo della lavastoviglie da incasso a scomparsa totale, la partenza ritardata per poterla farla lavorare di notte, il mezzo carico per lavare solo poche stoviglie o unicamente i piatti di uno dei cestelli. Per finire, è bene valutarne anche la rumorosità, per evitare di essere disturbati soprattutto di notte.

FAQ

Come effettuare la manutenzione della lavastoviglie da incasso?

Prima di tutto è bene verificare che le guarnizioni della lavastoviglie da incasso siano sempre ben pulite. Questo è per evitare che possano fuoriuscire gocce d’acqua che, colando sul pannello di legno del mobile della cucina lo rovinerebbero irrimediabilmente. Quindi si può procedere alla pulizia del filtro, che va estratto e risciacquato con molta cura. Poi si procede a staccare gli irroratori e a estrarre eventuali residui di cibo che potrebbero essere rimasti bloccati. È bene fare una volta al mese anche un lavaggio a vuoto alla massima temperatura con un detergente specifico per pulire anche i tubi di scarico da eventuali accumuli di sporco.

Si possono lavare i bicchieri di cristallo nella lavastoviglie?

Certo. Spesso esistono anche programmi a essi dedicati. Qualora non fossero presenti, è bene osservare alcune accortezze. Innanzitutto, occorre posizionarli in maniera separata così che durante il lavaggio non si tocchino con il rischio di scheggiarsi. Sarà poi necessario assicurarsi di aver inserito il brillantante e per finire un buon detersivo. Contrariamente al vetro, comunque, il cristallo è più resistente alla corrosione quindi non si rovina con i lavaggi, ma bensì con gli sfregamenti o gli urti che possono avvenire dentro alla lavastoviglie.

Esistono alternative alla lavastoviglie da incasso?

Se non disponi di spazio a sufficienza per una lavastoviglie da incasso, potresti optare per una compatta o da tavolo. Questi dispositivi portatili misurano all’incirca 50x50 cm e non necessitano di attacco alla rete idrica. Basta sistemarli sul piano di lavoro quando sono in funzione e collegarli al tubo di carico e scarico del lavello. Funzionano come una normale lavastoviglie anche se sono in grado di lavare 6 coperti al massimo.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963