Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 31
Studi valutati
Studi valutati 19
Recensioni lette
Recensioni lette 1470

La Migliore Scopa a Vapore del 2021 - Confronti e Recensioni delle scope a vapore

Per igienizzare la casa è necessario usare molti prodotti chimici. Falso! Esiste un metodo che ci fa risparmiare acqua, tempo e anche denaro in detergenti: la scopa a vapore. Il vapore viene utilizzato da sempre in molti campi, non solo nella pulizia. Pensiamo ad esempio alla sua capacità di generare forza motrice nelle vecchie locomotive. La pulizia a vapore rende l’ambiente libero da allergeni, polvere e acari. Non lascia odori e non richiede prodotti specifici. Con poca fatica ci permette di sciogliere lo sporco o di eliminare il calcare dai sanitari. Ecco perché per molti questo è l’elettrodomestico migliore di sempre.

Scopa a vapore lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 31
Studi valutati
Studi valutati 19
Recensioni lette
Recensioni lette 1470

Cos’è una scopa a vapore e come funziona?

Una scopa a vapore ha l’aspetto di un comune aspirapolvere oppure di una scopa elettrica. È dotata di un serbatoio o di una caldaia contenente l’acqua che viene riscaldata fino a 100 gradi per essere trasformata in vapore.

Il vapore fuoriesce con un getto che può essere più o meno potente (a seconda del modello o delle opzioni disponibili): direzionando il getto sulle superfici, queste risultano igienizzate e ripulite dalla maggior parte dei batteri. È perfetta da usare anche su tappezzeria, divani e anche su delicati cuscini “smart”, tra le tante cose.

Inoltre, è facile da usare, più o meno quanto un aspirapolvere. Non ha controindicazioni e può essere utilizzata sulla maggior parte delle superfici presenti in casa. Alcuni modelli si possono usare come una pistola a vapore sui vetri, giocattoli, tessuti e luoghi altrimenti difficili da raggiungere.

Vantaggi e aree di utilizzo

Le scope a vapore non sono tutte uguali. Ma qual è la scelta migliore per le nostre esigenze di pulizia? In questa guida vedremo le diverse tipologie in maniera da farci delle opinioni su vantaggi e svantaggi di ogni modello.

Sono davvero tante le superfici che si possono pulire con la scopa a vapore con risultati da professionisti, anche a casa.

Quanti tipi di scopa a vapore esistono?

Scopa a vapore con caldaia

Si potrebbe dire che è il modello “originale” perché le prime scope a vapore sono nate proprio in questa forma. Di norma ha un corpo centrale abbastanza pesante, che infatti resta a terra, al quale è collegato il tubo che si usa per direzionare il getto di vapore.

Al tubo si possono collegare tanti accessori in maniera da pulire diversi tipi di superfici. Secondo molte opinioni, questo è ancora il modello più performante. Da considerare prima dell’acquisto: una volta riposte queste scope occupano abbastanza spazio.

Scopa a vapore senza caldaia (semplice)

Ha l’aspetto di una normale scopa elettrica, ma invece di aspirare la polvere emette vapore. È molto più leggera e pratica, anche quando non si usa: la sua forma permette di tenerla in piedi in uno spazio ridotto.

Tutto questo risparmio di spazio ovviamente si paga con un serbatoio dell’acqua più piccolo e, di conseguenza, minore autonomia. Alcuni modelli si dividono in due permettendo di usare il solo serbatoio collegato a tubi e accessori. Sono la scelta migliore per i piccoli appartamenti.

Scopa a vapore con aspirapolvere

Non sono ancora moltissimi i modelli di questo tipo in circolazione, ma sono sempre sempre più ricercati. Si tratta di elettrodomestici “ibridi” con i quali è possibile, nello stesso momento, sia aspirare la polvere da terra che pulire il pavimento.

Sono molto desiderati perché effettivamente il risparmio di tempo che generano è davvero notevole. Tuttavia, secondo molte opinioni di chi ha provato questi apparecchi, i risultati – seppur ottimi – sono sempre un compromesso tra un buon aspirapolvere e una buona scopa a vapore.

Approfondimento sui migliori prodotti

Ora che sappiamo qualcosa in più su questo particolare elettrodomestico, andiamo a vedere più in dettaglio la tabella comparativa presente in questa mini guida. Abbiamo selezionato alcuni articoli usando criteri specifici come ad esempio le migliori opinioni degli utenti online, il rapporto qualità-prezzo, i campi di utilizzo e naturalmente il budget.

Black & Decker FSMH1321JMD-QS

La Black & Decker FSMH1321JMD-QS è la scelta migliore per appartamenti piccoli o medie dimensioni.

Un brand molto rinomato nel campo della pulizia domestica per questo modello praticissimo di scopa a vapore senza caldaia. La sua particolarità non è tanto la possibilità di usarla in ben 17 modi diversi quanto il comodo guanto incluso, accessorio che permette di igienizzare senza sforzo anche oggetti e piccole superfici. La scopa si può anche utilizzare separando il corpo centrale e usandolo come un pratico elettrodomestico portatile. Con il cavo da 7 metri, poi, si arriva davvero ovunque.

Il serbatoio è limitato a mezzo litro d’acqua, ma per fortuna l’apparecchio si scalda molto in fretta. Nella nostra tabella comparativa è forse l’articolo più versatile e secondo molte opinioni la Black & Decker FSMH1321JMD-QS è la scelta migliore per appartamenti piccoli o medie dimensioni.

Rowenta RY7557 Clean & Steam

La Rowenta RY7557 Clean & Steam è due elettrodomestici in uno.

La Rowenta RY7557 Clean & Steam è due elettrodomestici in uno: aspirapolvere e lavapavimenti a vapore! Nella nostra tabella comparativa è l’unico modello di questo tipo, proprio perché si tratta di una particolarità.

Il serbatoio da meno di un litro, il poco ingombro, la leggerezza e soprattutto la possibilità di dimezzare i tempi di pulizia fanno di questa scopa a vapore l’opzione migliore per chi va sempre di fretta. È pronta in meno di un minuto e, secondo le opinioni di chi ha effettuato test in casa propria, aspira molto bene anche i peli di animali domestici come cani e gatti.

Si tratta sicuramente di un buon compromesso per chi cerca un oggetto pratico, veloce e in grado di far risparmiare molto tempo nelle faccende quotidiane.

ARIETE 4146

Questa scopa a vapore di Ariete pulisce anche i tappeti.

Per essere l’articolo più low cost della nostra tabella comparativa è davvero versatile e amato da chi l’ha già acquistato. A differenza di altri modelli leggeri e senza caldaia, questa scopa a vapore di Ariete pulisce anche i tappeti.

Un’altra caratteristica è la praticità: con poche mosse la scopa si trasforma in una pistola a vapore alla quale collegare una grande varietà di accessori. C’è chi ha effettuato test pulendo con il vapore materassi, tende, divani, fughe delle piastrelle e piani di cucina: le tante opinioni positive sono sicuramente uno dei motivi per i quali abbiamo scelto questo prodotto.

Si tratta della migliore opzione per chi si avvicina per la prima volta al mondo della pulizia a vapore e vuole fare un test senza spendere un patrimonio.

Polti Vaporetto Smart 120

Il vaporetto Polti Vaporetto Smart 120 è un grande classico.

Il vaporetto Polti Smart 120 è un grande classico. È riuscito a resistere egregiamente al test del tempo e a restare nei cuori degli italiani. L’ultima generazione, infatti, è stata ripensata per venire incontro alle nostre nuove esigenze di pulizia. Il modello a traino, con caldaia incorporata, ha il vantaggio di essere molto più potente rispetto a design più leggeri: secondo i test del produttore raggiunge infatti i 135 gradi.

Altro grande vantaggio è il serbatoio molto capiente che permette un’autonomia praticamente illimitata: è possibile fare un rabbocco dell’acqua in qualsiasi momento. Con gli accessori in dotazione, il Vaporetto si trasforma in pistola a vapore in grado di arrivare ovunque. Tra i prodotti della nostra tabella comparativa, il Vaporetto è un’ottima scelta per chi vive in una casa grande.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

Anche se le tipologie di scopa a vapore acquistabili online sono diverse, leggendo le opinioni di chi le ha acquistate ed eseguito test in casa possiamo riassumere alcuni pro e contro comuni. Ecco a cosa fanno attenzione gli acquirenti nella ricerca del prodotto migliore.

  • Possibilità di usare l’articolo su diversi materiali e superfici.
  • Ottima igienizzazione delle superfici.
  • Cavo di alimentazione molto lungo.
  • Facilità di utilizzo da parte di tutta la famiglia.
  • Getto di vapore molto caldo e molto potente.
  • Piacevole non dover utilizzare prodotti chimici.
  • Accessori poco robusti o poco durevoli.
  • Pochi panni in dotazione.
  • Peso eccessivo.
  • L’articolo non si tiene in piedi da solo.
  • Filo non sufficientemente lungo.

Criteri di acquisto (relativi ai prodotti scelti)

Quali criteri abbiamo usato per selezionare gli articoli della nostra tabella comparativa? Ci siamo messi nei panni di una persona che deve acquistare per la prima volta una scopa a vapore. Ecco alcuni aspetti che abbiamo preso in considerazione.

Con o senza caldaia?

Come abbiamo visto, una diversa forma della scopa a vapore implica anche diverse caratteristiche. Chi vive in un appartamento piccolo o non sa dove riporre un nuovo elettrodomestico voluminoso troverà sicuramente migliore la scopa a vapore semplice, senza caldaia incorporata. Al contrario, chi deve pulire grandi superfici e non ha problemi di spazio può optare per un modello a traino con caldaia.

D’altro canto, alcuni utenti preferiscono la praticità di una scopa verticale per non dover spostare continuamente il corpo centrale del modello a traino.

Pistola a vapore inclusa

La possibilità di utilizzare la scopa a vapore per pulire superfici diverse dal pavimento fa gola a molti. Tuttavia, non tutti i modelli in commercio offrono questa opzione aggiuntiva. Ovviamente questa versatilità di norma si paga in qualche modo: in alcuni casi con un prezzo finale più alto, in altri casi rinunciando ad alcune funzioni. Sta quindi a ognuno di noi valutare quale articolo risponde in maniera migliore ai nostri bisogni o ai nostri gusti personali.

Lo sapevi che il 2020 sicuramente segnerà una svolta nella storia delle pulizie domestiche? Mai come quest’anno, infatti, abbiamo speso tanto in detergenti ed elettrodomestici per l’igiene e la pulizia! In questo scenario il vapore è stato un grande protagonista. La sua capacità di eliminare quasi il 100% di batteri e germi senza l’utilizzo di prodotti chimici ha convinto moltissimi italiani ad acquistare per la prima volta una scopa a vapore da usare in casa. Per la sua efficienza e per essere un sistema sicuro per tutti (anche per chi è allergico a certe sostanze chimiche), la pulizia a vapore è da sempre utilizzata in grandi spazi comuni come scuole, mense, alberghi e uffici.

Lunghezza del cavo

Ebbene sì: sembra un particolare irrilevante ma ormai, abituati come siamo alla tecnologia wireless, un cavo più o meno lungo può davvero fare la differenza. Nelle recensioni online, infatti, quello del cavo troppo corto è un tema ricorrente, e non tutti si rassegnano a risolvere la questione con una prolunga (che ad alcuni può risultare fastidiosa).

Un cavo più lungo, per esempio, permette di lavorare più tempo senza interruzioni e di pulire più stanze senza chinarsi continuamente a staccare la spina, ma aiuta anche a lavorare bene in ambienti con poche prese di corrente (come i garage).

FAQ

Come profumare la scopa a vapore?

Ricordiamo che all’interno dell’acqua da inserire nel serbatoio della scopa a vapore non è possibile aggiungere nessun tipo di detergente. Sono sconsigliati anche oli ed essenze perché potrebbero danneggiare i filtri anticalcare. La migliore opzione per chi vuole un po’ di profumo in più è mettere qualche goccia della propria essenza preferita direttamente sul panno esterno.

Come decalcificare la scopa a vapore?

Le scope a vapore di norma hanno un filtro anticalcare che va periodicamente sostituito. Però può capitare che l’elettrodomestico sia comunque da pulire, per esempio se l’acqua del rubinetto di casa è troppo calcarea (se non si conosce la durezza dell’acqua di casa meglio fare un test o informarsi presso il proprio comune di residenza). Essendo ogni modello diverso dall’altro, il nostro consiglio è sempre quello di seguire le istruzioni di pulizia e manutenzione fornite dal produttore.

Quando usare la scopa a vapore?

E quando non usarla, aggiungiamo noi. La pulizia a vapore è particolarmente indicata quando in casa vivono persone allergiche alla polvere, agli acari oppure ai detergenti chimici. Alcuni modelli senza caldaia sono particolarmente pratici da usare tutti i giorni. Per quanto riguarda il non usarla, ricordiamo che il vapore può essere utilizzato su tantissimi materiali ma non sul legno. Nei modelli con regolazione di intensità consigliamo di seguire le istruzioni per le singole superfici, evitando test ed esperimenti potenzialmente dannosi.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (4 recensioni. mediamente: 4,25 di 5)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963