Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 4
Ore impiegate
Ore impiegate 27
Studi valutati
Studi valutati 15
Recensioni lette
Recensioni lette 1920

La Migliore Torcia del 2021 - Confronti e Recensioni delle torce

Siamo ormai così abituati all'elettricità nelle nostre vite che spesso tendiamo a darla per scontata. E poi rimaniamo spaesati quando va via la corrente per un corto circuito o per un'altra ragione! Per non rischiare che un imprevisto ti colga impreparato, hai mai pensato di munirti di una torcia? Come avrai già notato, il mercato ne offre moltissime varianti, adatte a diversi usi. Per scegliere la migliore per le tue esigenze, continua a leggere questa guida. Ti presenteremo una selezione comparativa di torce che hanno passato i test di collaudo, e la cui validità è stata confermata dalle opinioni di chi le ha acquistate e già utilizzate. Gli improvvisi blackout non saranno più degli eventi da temere grazie a questo utile accessorio!

Torcia lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 4
Ore impiegate
Ore impiegate 27
Studi valutati
Studi valutati 15
Recensioni lette
Recensioni lette 1920

Cos’è una torcia e come funziona?

La torcia è un dispositivo elettrico alimentato con pile o batterie al litio ricaricabili, che funge da sorgente luminosa portatile. Brevettata per la prima volta nel 1989 dall’inventore britannico David Misell, è l’evoluzione del suo predecessore, composto da un bastone alla cui estremità veniva avvolto un tessuto impregnato di materiale infiammabile (resina o cera).

Video: Un canadese ha inventato la torcia più luminosa del mondo

La torcia elettrica di oggi è composta da una lampadina, a incandescenza o a LED, inserita in un riflettore (di solito di forma parabolica) e protetta da una lente in plastica o vetro, con un interruttore. La pila è la fonte di energia più comune, ma ci sono anche torce a dinamo o a energia solare.

Vantaggi e aree di utilizzo

La torcia può avere moltissimi usi.

La scelta di un accessorio come la torcia, che non usiamo necessariamente tutti i giorni, può rivelarsi complicata. Iniziamo col conoscere quali sono i tipi più diffusi in commercio, così da effettuare un’analisi comparativa delle loro caratteristiche principali. Siamo sicuri che ti daremo delle informazioni utili per metterti alla ricerca della torcia migliore per te.

Quali tipi di torcia esistono?

Il tipo di lampadina è sicuramente il criterio più immediato per distinguere le due tipologie di torcia in cui potresti imbatterti durante la tua ricerca. Vediamo qui sotto quali sono gli aspetti che le caratterizzano.

Torcia con lampadina a incandescenza

La torcia con lampadina a incandescenza è un modello che possiamo definire “classico”. All’interno del bulbo della lampadina c’è un filamento sottile che, all’accensione della torcia, viene attraversato dalla corrente elettrica. L’interno del bulbo è riempito con argon o azoto.

Sebbene le torce con lampadina a incandescenza siano meno costose e molto facili da trovare, visto che vengono ormai prodotte e utilizzate da oltre cento anni, non sono però le preferite dagli acquirenti, salvo in caso di esigenze specifiche.

La lampadina a incandescenza, infatti, tende a rompersi più facilmente, e dovrà quindi essere sostituita; inoltre, consuma più batteria di quella a LED ed emette la tipica luce di colore giallo, che non può essere modificata se non utilizzando specifiche lenti colorate.

Di solito, le torce con lampadina standard sono anche più grandi e ingombranti, in quanto la loro struttura è pensata per ospitare la lampadina a incandescenza, più voluminosa di una a LED.

Torcia con lampadina a LED

Queste torce sono l’evoluzione delle precedenti e anche quelle ormai più acquistate. I LED, infatti, sono molto resistenti agli urti, durano fino a 100.000 ore di utilizzo, e prolungano la durata utile della batteria di circa 10 volte rispetto a una lampadina a incandescenza.

Inoltre, occupano meno spazio (il che permette di produrre torce più piccole e dal design più compatto), emettono una luce più potente e permettono, a seconda del modello, di avere fasci di luce in diversi colori all’interno dello stesso dispositivo.

In commercio se ne trovano di frontali o laterali, con luce ultravioletta e anche in formato portachiavi. La potenza di una torcia LED si misura in lumen (lm); in media, questa oscilla tra i 300 e i 2.000 lumen, ma ce ne sono anche di più potenti.

Approfondimento sulle migliori torce

Eccoti una selezione delle migliori torce da acquistare online al momento. Per sceglierle, dopo una lettura comparativa delle loro funzionalità, abbiamo fatto riferimento alle opinioni degli acquirenti che le hanno testate in diverse situazioni. Vedrai che, senza dover arrivare alla tecnologia estrema come quella dei droni luminosi, troverai sicuramente un dispositivo utile da avere con te.

Olight i3E EOS

Olight i3E supera con successo anche il test waterproof

Se ti dicessimo che, con un dispositivo di poco più di 6 cm, puoi illuminare fino a 44 metri, ci crederesti? È proprio il caso della Olight i3E EOS: 90 lumen di potenza in formato portachiavi. Perfetta da tenere in tasca sempre, robusta e resistente grazie al corpo in lega di alluminio e alla lente antigraffio.

Olight i3E supera con successo anche il test waterproof: è infatti impermeabile a un grado di IPX8, fino a 2 metri sott’acqua. Si alimenta con una sola batteria AAA ed è disponibile in tanti colori diversi: nero, rosso, blu, verde, viola e argento.

ERAY E15

La torcia LED ERAY E15 è un dispositivo 3-in-1

La torcia LED ERAY E15 è un dispositivo 3-in-1: dispone infatti di luce frontale, luce laterale e spia rossa sul lato. Come confermano le opinioni di chi l’ha acquistata, questa particolarità la rende perfetta per tutte le attività all’aperto, come ad esempio il campeggio.

Consente di impostare la luminosità su 3 diverse modalità, fino a un massimo di 11.000 lumen che corrispondono a circa 800 metri. La torcia ERAY ha una notevole autonomia: la batteria a pieno carico dura infatti fino a 10-20 ore. Grazie alla sua porta USB, si può addirittura usare come power bank d’emergenza.

LE D500

LE D500 è la torcia perfetta per i runner e gli sportivi in genere.

LE D500 è la torcia perfetta per i runner e gli sportivi in genere. Il design innovativo è l’aspetto che colpisce di più: ricorda infatti un semplice braccialetto, ma è da indossare come una fascia sulla testa e usare all’occorrenza. La sua batteria incorporata si ricarica tramite porta USB e dura fino a 15 ore, o 4 ore se accesa alla massima potenza. LE D500 raggiunge 2000 lumen di luminosità, fino a 150 metri di distanza.

Diversi utenti confermano, nelle loro opinioni, la robustezza del prodotto, che è rivestito in gomma e resiste agli urti. Sebbene si presti perfettamente agli sport e alla corsa può essere usata anche per leggere o illuminare il piano di lavoro pur restando con le mani libere.

Olight S1R BATON II

S1R BATON II è tascabile e compatta

Un’altra proposta Olight, la torcia S1R Baton si posiziona, nella nostra analisi comparativa, come il prodotto con il miglior rapporto qualità-prezzo. Completa e funzionale, ha un interruttore laterale e la sua particolarità è sicuramente il cavo magnetico di ricarica. S1R BATON II è tascabile e compatta, ma nonostante le dimensioni contenute raggiunge una potenza massima di 1.000 lumen.

Include un indicatore di batteria a tre livelli (verde per il 60% di carica, giallo tra il 10% e il 60% e rosso per un livello inferiore al 10%) per poterla ricaricare per tempo. Le opinioni online confermano anche la maneggevolezza e l’ottima presa della torcia, ideale per uso professionale o per illuminare il piano di lavoro.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

Abbiamo pensato di facilitarti ulteriormente la scelta riassumendo i pro e i contro delle migliori torce in commercio, ricavati dai feedback di chi le ha già acquistate e le utilizza. Saprai cosa aspettarti al momento di scegliere quella che risponde meglio alle tue esigenze.

  • Le migliori torce in commercio attualmente sono quasi tutte a LED, quindi più potenti e resistenti.
  • Il design compatto e poco ingombrante le rende un oggetto facile da riporre o maneggiare.
  • Il mercato mette a disposizione torce per ogni esigenza: dall’uso sportivo a quello professionale.
  • Il rapporto qualità-prezzo, per i prodotti di tutte le fasce, è molto buono.
  • Una volta acquistata, la torcia (soprattutto se a LED) non avrà bisogno di frequenti sostituzioni.
  • Per chi tende a perdere spesso gli oggetti, ci sono le torce in formato portachiavi.
  • Spesso basta una singola batteria AA per far funzionare la torcia.
  • La gran parte dei modelli in commercio è in alluminio resistente con lenti antigraffio.
  • La potenza della luce non è uguale in tutti i modelli tascabili.
  • Se la torcia viene usata sempre alla massima potenza, la batteria si scaricherà più velocemente.
  • Non tutti i marchi includono una confezione adeguata per riporre la torcia.
  • Alcune torce non permettono di regolare l’intensità dell’illuminazione.
  • Alcuni utenti hanno lamentato un surriscaldamento della torcia quando usata alla massima potenza per un tempo prolungato.
  • I modelli da indossare come fascia non sono necessariamente impermeabili e quindi non possono essere usati in caso di pioggia.
  • Sempre per le torce a fascia, alcuni modelli rischiano di non essere abbastanza elastici.
  • In rari casi, alcuni acquirenti lamentano una potenza di illuminazione inferiore a quella dichiarata.

Criteri di acquisto

Ecco l’ultimo test per capire se davvero la torcia che hai scelto è la migliore: prima di concludere l’acquisto, controlla che il prodotto risponda ai criteri seguenti. Ti assicurerai di comprare un dispositivo versatile che potrai usare a lungo e per diversi scopi. Insomma, massima resa con la minima spesa!

Lumen

Come abbiamo visto, il lumen è l’unità di misura della potenza di una torcia. Prima di acquistarne una, controlla a quanto corrisponde la potenza in termini di metri di distanza.

A seconda dell’uso che devi farne, scegli un prodotto che abbia una potenza adeguata: hai alternative disponibili da circa 40 metri – adatte per le emergenze o i cortocircuiti improvvisi – a quelle più potenti che illuminano fino a 150 metri e che sono più indicate per le attività sportive all’aperto o per specifiche esigenze come una “caccia al tesoro” notturna con il metal detector.

Autonomia

L’autonomia della batteria è altrettanto importante, ma sempre in base all’uso che pensi di fare della tua torcia. Ricordati di controllare sia la durata generica della batteria, sia quella specifica se il dispositivo viene usato alla massima potenza, per evitare spiacevoli sorprese dopo l’acquisto.

Ancora meglio sarebbe scegliere un modello con indicatore di batteria, che ti suggerisce quando è il momento di ricaricare la torcia così da essere sempre preparato.

Lo sapevi che la parola “torcia” deriva dal verbo latino “torquere”, che vuol dire “torcere” o “avvolgere”? La parola latina “torquis” significava infatti “collana” o “collare”.

Alimentazione

Anche questo è un aspetto rilevante, che dovrà essere determinato dall’uso che intendi fare della torcia. Fino a poco tempo fa, la gran parte delle torce in commercio era alimentata tramite pile AA o AAA (a volte solo una, in altri casi due) da sostituire una volta esaurite.

Oggigiorno invece c’è ampia scelta: puoi optare per una torcia con batteria ricaricabile, più ecologica e più potente, che va ricaricata regolarmente tramite presa elettrica o porta USB.

FAQ

Cos’è la funzione dimmer in una torcia?

Si tratta della funzione, integrata in alcuni modelli di torcia, che permette di controllare la qualità di lumen erogati tramite un anello da manovrare, posizionato alla base della “testa” del dispositivo. Di solito, insieme al dimmer si trova la funzione SOS, per effettuare segnalazioni in caso di pericolo.

Cosa rappresenta il numero che si trova a volte inciso sulle torce?

Alcuni marchi che producono torce incidono un numero di serie univoco sul corpo dei loro prodotti. Questo numero indica la data di produzione (anno, mese e giorno) con un numero specifico associato alla produzione stessa. Ciò permette un’identificazione più rapida, in caso di resi o problemi, da parte della casa produttrice.

Cosa fare se la torcia non funziona?

I motivi del malfunzionamento possono essere vari. Controlla che la batteria sia posizionata correttamente e, nel caso delle pile, che siano inserite con i poli nel verso giusto. Assicurati che le batterie (di qualunque tipo) siano cariche e non si siano verificate perdite di acido dalle stesse. Se il problema non è tra questi, potrebbe trattarsi di un difetto di fabbrica.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963