Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 27
Studi valutati
Studi valutati 19
Recensioni lette
Recensioni lette 1900

Il Miglior Skateboard del 2022 - Confronti e Recensioni degli skateboard

Skateboard lista dei migliori prodotti del 2022

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 27
Studi valutati
Studi valutati 19
Recensioni lette
Recensioni lette 1900

California, anni ‘60. La siccità lascia le piscine delle villette vuote: alcuni giovani surfisti ne approfittano per intrufolarsi di nascosto nei giardini e provare nuove acrobazie con le loro tavole a rotelle costruite in casa. Da allora lo skateboard ne ha fatta di strada! Ha creato una vera e propria cultura underground e dato vita a un tipo di abbigliamento riconoscibile in tutto il mondo. Oggi è disciplina olimpica ma non c’è bisogno di essere un campione per averne uno in casa. A differenza di altri articoli sportivi, infatti, la tavola da skate serve soprattutto a una cosa: divertirsi il più possibile. Mentre un tempo era territorio esclusivo degli adolescenti, oggi in Italia esistono corsi di skateboard per bambini a partire dai 4-5 anni, mentre sono sempre di più gli ultracinquantenni che si dilettano nel fine settimana con ollie e trick.

Cos’è uno skateboard e come funziona?

Una tavola da skateboard nasce principalmente con sette strati di legno di acero canadese, ma oggi molti brand, anche di alta qualità, hanno iniziato a usare altri tipi di materiali, più economici e versatili. La tavola può variare in lunghezza, larghezza e grado di concavità a seconda dei modelli, e viene ricoperta con uno strato di materiale antiscivolo (il grip). La parte anteriore della pedana (“dock”) è detta “nose” mentre quella posteriore è il “tail”. Le quattro ruote sono agganciate sotto la tavola tramite due truck, che possono essere semifissi o mobili.

Per muoversi si parte semplicemente a spinta, con un movimento del piede che viene usato anche per acquistare velocità. Invece per curvare si sposta il peso del corpo a destra e a sinistra. Il modo migliore per iniziare? Con calma, con pazienza e con le adeguate protezioni per ginocchia e gomiti.

Vantaggi e aree di utilizzo

Lo skateboard è un ottimo test per chi vuole provare l’ebrezza del surf o dello snowboard senza arrivare al mare o alla montagna. Ma non tutte le tavole sono uguali. La scelta del modello migliore dipende dal tipo di utilizzo che se ne vuole fare, dove verrà utilizzato e come.

Quali tipi di skateboard esistono?

Non è vero che lo skateboard è adatto solo agli adolescenti! Basta scegliere quello giusto.

Negli ultimi anni si sono diffusi alcuni tipi di tavole da skateboard diverse dai modelli originali. Le differenze principali stanno nella struttura e quindi nel modo di utilizzarle. Un’altra differenza sta nei truck, che possono essere semifissi oppure molto più mobili: questo secondo caso si trova nelle tavole di tipo “carver” che curvano tantissimo ma sono molto meno stabili, anche in fase di spinta.

Questo genere è indicato per chi fa già surf oppure snowboard, per chi ama lo stile rilassato ed è meno interessato ai trick estremi. Per chi è alle prime armi le più consigliate sono sempre le tavole con maggiore stabilità.

Skateboard classico (freestyle)

La tavola da freestyle è quella con la forma originale e più riconoscibile: tail e nose sono ampi e arrotondati. Secondo molte opinioni è la scelta migliore per iniziare a prendere confidenza con il mondo dello skate. I suoi ambienti prediletti sono gli skatepark e le rampe, cioè tutti quei luoghi dove le superfici sono lisce e prive di oggetti estranei.

Infatti le ruote da freestyle sono piccole e dure, non adatte al fondo stradale. I truck sono semifissi e hanno poco spazio di curvatura: questo permette di avere molta più stabilità ed è l’ideale per vari trick, ollie e flip.

Video: Skateboard, Alessandro Mazzara e’ la promessa italiana per Tokyo 2020

Cruiser e mini-cruiser

Le cruiser sono tavole veloci pensate per uscire dallo skatepark e il loro scopo principale è proprio lo spostamento. Infatti la differenza principale in un’analisi comparativa con i modelli da freestyle sta nelle ruote: sono più morbide e scorrono bene anche su superfici non perfettamente lisce. Hanno una forma più compatta e sono l’opzione migliore per chi vuole usare la tavola per andare in giro per la città.

Sono anche più piccole, più maneggevoli, più pratiche e comode da portare sottobraccio o nello zaino. Nella stessa categoria troviamo le mitiche Penny-board: mini cruiser ancora più piccole e realizzate in materiali plastici.

Longboard

Una tavola da longboard è la scelta migliore per chi vuole provare la stessa sensazione che si sente tra le onde su una tavola da surf. Ma è molto utile anche per chi vuole allenarsi con lo snowboard in mancanza di neve. Sono più ingombranti e non sono molto comode da trasportare a mano, però sono ottime per i lunghi spostamenti su strada.

I truck sono del tipo “reverse kingpin” (cioè montati con il bullone in senso contrario rispetto alle tavole classiche): questo conferisce alla tavola maggiori capacità in curva ma meno stabilità. Nella stessa categoria troviamo le tavole da dancing per gli appassionati di cross step.

Approfondimento sui migliori skateboard

Come si sceglie la migliore tavola da skateboard? Non è difficile una volta capite le differenze tra i diversi tipi in commercio. Per acquistare online il prodotto giusto ecco una selezione di quattro tavole dalla nostra tabella comparativa, tutte con ottime opinioni da parte di chi ha effettuato vari test su strada.

Ridge Mini-cruiser

Il Ridge Mini-cruiser sembra un giocattolo, ma non lo è.

Il Ridge Mini-cruiser sembra un giocattolo, ma non lo è. I mini cruiser stanno spopolando perché possono essere utilizzati facilmente dai bambini grazie alle loro dimensioni contenute, però sono abbastanza robusti da portare anche una persona adulta. Infatti molti skater ne tengono sempre una nel bagagliaio dell’auto per fare un giro alla prima occasione buona. A differenza di altri modelli, questo articolo non è in legno ma completamente in plastica, che gli conferisce ulteriore leggerezza (non arriva a due chili di peso).

Un’altra grande differenza è il suo essere Made in England: ogni pezzo è assemblato a mano in una piccola azienda con dodici dipendenti e ha passato tutti i test di sicurezza europei. Tra le caratteristiche più apprezzate nelle opinioni online: è robusta, è economica, è divertente, i materiali sono di ottima qualità e piace praticamente a tutti, bambini ed ex-bambini. Un plus: siccome arriva in una bella scatola può anche rivelarsi una valida opzione regalo.

BELEEV Cruiser

BELEEV propone uno skateboard di tipo cruiser di dimensioni classiche.

 

BELEEV propone uno skateboard di tipo cruiser di dimensioni classiche che nella tabella comparativa preparata per questa guida spicca per essere il modello con le ruote più grandi (60 mm). Si tratta di uno skate semplice da usare e adatto sia ai bambini sia agli adulti, infatti da test della casa può portare fino a 100 chili di peso. Il dock è costituito dai 7 strati di legno d’acero come vuole la tradizione ma è abbastanza leggero da essere portato comodamente sottobraccio o agganciato allo zaino (pesa poco più di due chili).

Tra le opinioni di chi l’ha già acquistato e provato sono numerose quelle degli utenti che l’hanno regalato a bambini di 5 o 6 anni, però questo modello ha passato anche i test degli utenti più esperti. In più, in fase di acquisto si possono scegliere diverse colorazioni per essere sicuri di fare un regalo apprezzato dal destinatario.

WeSkate Lion1

Il modello di WeSkate Lion1 ha uno dei punteggi più alti.

Tra tutti i prodotti della tabella comparativa, il modello di WeSkate Lion1 ha uno dei punteggi più alti e può quindi essere considerato l’acquisto migliore nel campo delle tavole freestyle, ovvero quelle di tipo classico. La misura è standard (31 pollici che equivalgono a circa 78 centimetri di lunghezza), regge fino a 100 kg di peso e può essere utilizzato da giovani e meno giovani. Altri vantaggi se lo si compra online: arriva a casa già assemblato ed è pronto per essere utilizzato, mentre in fase di acquisto si può scegliere tra due diverse colorazioni.

Nelle opinioni pubbliche, la caratteristica maggiormente apprezzata dagli acquirenti è la robustezza dell’articolo in generale oltre all’ottimo rapporto qualità-prezzo. Non esitiamo quindi a dichiarare questo articolo perfetto per un entry level: chi vuole acquistare il suo primo skateboard, per sé o per figli e nipoti, può cominciare da qui e iniziare subito a esercitarsi con i trick più semplici.

NACATIN NA-602-SR

Sicuramente la decorazione dello skateboard NACATIN NA-602-SR sarà molto apprezzata dai fan di vecchia data.

Sicuramente la decorazione dello skateboard NACATIN NA-602-SR sarà molto apprezzata dai fan di vecchia data. Ma al momento di mettere il prodotto nel carrello si può anche optare per modelli con altre grafiche, tutte molto ben fatte a giudicare dalle opinioni degli acquirenti. Anche le ruote da 50 mm, leggermente più piccole rispetto alla maggior parte in circolazione, ricordano un po’ i modelli old school dei decenni scorsi. È flessibile, silenzioso, ammortizzato e realizzato a strati di legno d’acero canadese.

Un dettaglio molto apprezzato di questa tavola sono gli accessori: non solo arriva a casa già assemblata, ma è anche corredata di una chiave a T e una brugola. Con questi semplici strumenti sarà più facile avvicinarsi al mondo della personalizzazione della tavola, cambiando i truck oppure le ruote quando saranno usurate. E, parlando di usura, questo skate è pensato per resistere al test del tempo e alle acrobazie più spericolate.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

La scelta della tavola è molto personale ma ci sono alcuni pro e contro, soprattutto di tipo tecnico, che è facile trovare nelle opinioni di prodotti di ogni tipologia. Ecco alcuni aspetti che gli acquirenti tendono a notare dopo l’acquisto e alcuni giorni di test del prodotto.

  • Grafica originale.
  • Accessori, attrezzi o ricambi inclusi nella confezione.
  • Facile da usare.
  • Materiali di qualità.
  • Il grip perde aderenza dal deck.
  • Dettagli poco curati.
  • Cigolii nelle ruote.
  • Pezzi difficili da cambiare o duri da svitare.

Criteri di acquisto

Per essere sicuri di acquistare la giusta tavola è sufficiente basarsi su alcuni criteri. Sono gli stessi che sono stati utilizzati per preparare la nostra tabella comparativa e, insieme alle opinioni e ai test degli acquirenti, aiutano a scegliere il prodotto migliore.

Tipologia

Ovvero l’utilizzo. Come abbiamo visto, i diversi tipi di tavola da skate sono più o meno adatti a diverse attività: trick, velocità, spostamenti o dancing. C’è chi da anni usa una tavola classica e non si sognerebbe mai di saltare su una longboard. C’è chi inizia con le cruiser e si affeziona tanto allo stile che poi non riesce più a smettere. Ma se si sta per acquistare uno skateboard per la prima volta è necessario capire che uso se ne farà.

Lunghezza

Le lunghezze dei dock si misurano in pollici e anche questo dato può aiutare a scegliere la tavola migliore. Le tavole lunghe sono più veloci e più comode perché forniscono più spazio per appoggiare i piedi (o camminarci sopra come nel caso del dancing), ma sono ingombranti e non molto pratiche da portare in giro. Invece le tavole più corte sono più adatte a trick e ollie. Le Penny da 22 sono le più piccole.

Video: L’incredibile numero con lo skateboard della bimba

Sapevi che non si ha certezza sulle vere origini dello skateboard? Sappiamo però quando è arrivato ufficialmente in Italia: nell’inverno del 1977. Già a partire dall’anno seguente le autorità italiane iniziarono a multare i giovani skater che si ritrovavano ogni giorno per provare insieme nuovi trick: a Torino al Regio così come a Milano in stazione Centrale le tavole venivano addirittura sequestrate. Negli anni ‘80 e ‘90 la controcultura skate, legata all’ambiente dei graffiti, si sviluppò ai margini della legalità. Sembra quasi incredibile che oggi sia diventato ufficialmente una disciplina olimpica!

Peso

Un tempo non si guardava molto a questo criterio, ma oggi sono molto diffusi gli zaini da skate per trasportare la tavola e tenere le mani libere. Inoltre molti ragazzi usano lo skateboard per andare a scuola o dagli amici, e in quei casi avere con sé un mezzo leggero può essere un vantaggio. Il peso leggero va anche considerato nel caso dell’acquisto per i bambini e per persone che vogliono iniziare a “ollare” con più facilità.

FAQ

Skateboard: dove si può usare?

Per il codice della strada italiano non è un mezzo di trasporto. Bisogna farne uso in spazi dove non sia un pericolo per i passanti, e non può circolare sulla sede stradale (riservata ai veicoli). Il posto migliore per praticare e fare test di velocità è senza dubbio lo skatepark.

Come frenare in skateboard?

Il metodo migliore per i principianti è quello di abbassare il piede e strisciarlo a terra diminuendo così la velocità. Una volta presa confidenza con il mezzo si possono imparare metodi più professionali di frenata. Su internet esistono molti video tutorial in merito, corredati di opinioni e commenti da parte di skater professionisti.

Skateboard: quando iniziare?

In Italia per molto tempo sono mancate le strutture adatte a praticare questo sport, ma oggi gli skatepark nascono come funghi. Insieme ai parchi sono arrivati anche i corsi per tutte le età. Oggi per un bambino o una bambina di 4-5 anni è già possibile iniziare a usare la tavola insieme a validi istruttori.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963