Prodotti testati 4
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 21
Recensioni lette
Recensioni lette 1440

La Migliore Bici Elettrica del 2021 - Confronti e Recensioni delle bici elettriche

Bici elettrica lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 4
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 21
Recensioni lette
Recensioni lette 1440

Come risolvere il problema del traffico nelle ore di punta per andare o rientrare dal lavoro? Semplice: pedalando! La bici diventa sempre più una valida alternativa all’automobile, soprattutto nelle grandi città. Per rendere gli spostamenti ancora più semplici e veloci, le bici elettriche sono la scelta perfetta. Leggere, ecologiche e ormai accessibili per tutte le tasche: devi solo scegliere il modello perfetto per te. Per assicurarti di acquistare la bici elettrica migliore, in questo articolo ti guideremo attraverso una lettura comparativa delle schede tecniche di ciascun prodotto. Prenderemo in considerazione i risultati dei test tecnici, ma anche le opinioni dei clienti che hanno già acquistato e provato la loro bici elettrica. Buona lettura!

Cos’è una bici elettrica e come funziona?

La bici elettrica è anche conosciuta come bici a pedalata assistita. Unisce infatti l’azione del pedalare compiuta dal conducente alla propulsione di un motore elettrico. Insieme al motore, che viene integrato sull’asse di una delle due ruote (di solito quella posteriore), le altre componenti essenziali di una bici elettrica sono la batteria (generalmente al litio) e il sensore di pedalata.

Questo sensore comunica alla centralina il movimento dei pedali, che attiva il motore. I modelli più semplici rilevano solo il movimento dei pedali tramite alcuni magneti che attivano un sensore fisso sul telaio della bicicletta. Quelli più avanzati (e di conseguenza meno economici) sono più reattivi, e comunicano il vero e proprio sforzo del ciclista sui pedali, permettendo un movimento più naturale.

Vantaggi e aree di utilizzo

Oltre ad agevolare gli spostamenti evitando il traffico, soprattutto nelle grandi città durante le ore critiche, le bici elettriche facilitano la pedalata rendendo i tragitti più veloci e riducendo lo sforzo fisico grazie alla pedalata assistita. Sono molto silenziose e hanno un’autonomia di varie decine di chilometri nei modelli base e fino a 150 km per quelle di ultima generazione.

Video: Ebike, la bici elettrica di Jeep alla conquista del mercato

Il vantaggio principale è quello ecologico. Le bici elettriche sono infatti a zero emissioni inquinanti; i test sottolineano l’incredibile differenza rispetto alle automobili, ma anche ai mezzi pubblici. Per questo, in vari casi, si può usufruire di alcuni incentivi (i cosiddetti “bonus mobilità”) per acquistarne una. Per scegliere la migliore, considera il contesto in cui la userai: se vivi in città, te ne servirà una diversa rispetto a qualcuno che dovrebbe pedalare in collina o in montagna.

Fai poi una lettura comparativa delle caratteristiche tecniche (peso, autonomia, design) e non dimenticare di considerare le opinioni degli utenti che hanno avuto modo di fare test concreti nella loro quotidianità.

Le bici elettriche ti permettono di evitare il traffico rispettando l’ambiente.

Quanti tipi di bici elettriche esistono?

Per distinguere i vari modelli di bici elettriche che troverai in commercio, possiamo partire dal tipo di luogo per il quale sono state pensate. Vediamone le caratteristiche principali:

Bici elettrica compatta

Si tratta del modello perfetto per i pendolari. Le bici elettriche compatte sono solitamente molto leggere, con ruote piccole e addirittura pieghevoli. Questo le rende ideali da riporre in piccoli ripostigli o sul balcone, ma anche da trasportare sui mezzi pubblici se sei solito fare una tratta con treno o metro.

Bici elettrica urbana

La versione per la città dispone di solito di un motore aggiuntivo, fino a un massimo di 250 watt, per rendere la pedalata ancora più agevole. La bici elettrica urbana ha un assetto comodo ed eretto, pochi rapporti e ruote sottili. Alcuni modelli includono anche parafanghi e portapacchi, per qualsiasi evenienza durante i tuoi spostamenti.

Mountain bike

Questa variante è ideale per i più sportivi, e unisce le caratteristiche di una classica mountain bike ai vantaggi di una bici con pedalata assistita. Ha un assetto più sportivo, il che include più marce ma anche ruote più grandi e dentate, per adattarsi a pedalare su terreni più ripidi e per lunghe tratte. Sarà la scelta migliore per chi ha in mente di fare frequenti escursioni nella natura, ma in maniera più veloce e agevole.

Approfondimento sulle migliori bici elettriche

In questa sezione ti proponiamo i migliori modelli di bici elettriche sul mercato. Le abbiamo scelte dopo un’analisi comparativa delle caratteristiche tecniche, confermate dai test pratici, ma anche tenendo conto delle opinioni di chi ha già acquistato e provato i prodotti.

Windgoo D1

Windgoo D1 si adatta all’altezza desiderata.

Windgoo è una bici elettrica compatta parzialmente pieghevole. Il design è sicuramente il suo punto forte: compatto, salvaspazio, facile da riporre anche nel bagagliaio dell’auto. Grazie al sedile regolabile, Windgoo D1 si adatta all’altezza desiderata; può quindi essere usata da più persone. Leggerissima, pesa solo 12 kg e la batteria si ricarica completamente in meno di 6 ore.

Dispone di un piccolo monitor, luci anteriori e posteriori e campanello. Le ruote sono da 12 pollici; la particolarità di Windgoo è che non ha pedali, ma funziona completamente grazie al motore elettrico. Windgoo è l’opzione perfetta per chi cerca una bici elettrica per uso quotidiano, che sia facile da guidare, maneggevole e veloce, ma anche semplice da riporre.

Macwheel Wrangler-600 MYT-27.5

La mountain bike Macwheel è dotata di un potente motore da 250W.

La mountain bike Macwheel è dotata di un potente motore da 250 W e raggiunge una velocità massima di 25 km/h. La qualità di questa bici elettrica è data dai suoi componenti: deragliatore Shimano, freni a disco Tektro, pneumatici Kenda e un telaio in alluminio, leggero e resistente. I pneumatici da 28 pollici la rendono una bici elettrica professionale.

Inoltre, la mountain bike Macwheel è molto facile da gestire grazie alla possibilità di scegliere tra 5 livelli di assistenza direttamente dal computer di bordo e 7 marce. Le opinioni di chi l’ha acquistata sottolineano la facilità di montaggio, poiché Macwheel non arriva preassemblata, ma anche la solidità e stabilità sulla strada.

Momo Design Venezia

La city bike Momo Design, modello Veneiza, è una bici elettrica a pedalata assistita.

La city bike Momo Design, modello Venezia, è una bici elettrica a pedalata assistita con telaio in acciaio. Il motore da 250 W, insieme alla batteria ricaricabile al litio e ai freni V-Brake, la rendono un prodotto di alta qualità. Venezia ha un cambio con 5 rapporti e un display LED da cui gestire i 3 livelli di assistenza disponibile.

Anche le luci, sia anteriori che posteriori, sono di tipo LED e i parafanghi sono in acciaio, mentre i cerchi sono da 26 pollici. La bici Momo Design include un portapacchi posteriore, il campanello e la comoda funzione walk, con velocità massima a 6 km/h. Secondo i test di chi l’ha acquistata, Momo unisce l’estetica alla funzionalità grazie al sellino ammortizzato e comodo, a un’ottima autonomia e alla potenza che permette di pedalare agevolmente anche in salite ripide.

F.lli Schiano E-Star

E-Star ha il telaio in alluminio ed è facilmente ripiegabile.

Un’altra variante di city bike made in Italy, E-Star ha il telaio in alluminio ed è facilmente ripiegabile, dunque perfetta per l’uso urbano. Dispone di un potente motore anteriore ANANDA M129H da 250 W, che dura a lungo e raggiunge una velocità massima di 25 km/h in modalità pedalata assistita. La batteria è al litio, estraibile, e garantisce un’autonomia di circa 60 km.

Il cambio Shimano Tourney FT35D include 7 velocità per i vari tipi di terreno su cui si circola. La bici elettrica E-Star arriva già assemblata al 98%, dunque praticamente pronta all’uso. L’analisi comparativa delle sue funzionalità rispetto agli altri modelli la classifica come l’alternativa perfetta per chi non vuole investire somme troppo ingenti ma vuole acquistare una bici elettrica comoda e facile da usare.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

I test e le opinioni degli utenti ci hanno aiutato a stilare questa lista di vantaggi e svantaggi. Speriamo ti sia d’aiuto per orientarti verso la scelta della migliore bici elettrica.

  • Il motore elettrico è performante e rende la pedalata molto facile.
  • Le informazioni sul display sono complete e aiutano a gestire la bici.
  • La velocità massima in modalità assistita è alta e sufficiente a spostarsi facilmente.
  • Spesso i prodotti arrivano già assemblati ed evitano lunghi  e complicati processi di montaggio.
  • I tempi di ricarica della batteria sono brevi.
  • Pur essendo a batteria, le luci posteriori sono molto forti e illuminano bene.
  • Il portapacchi fornito con molti modelli è capiente e utile.
  • Il design è quasi sempre piacevole e moderno e le bici sono leggere e maneggevoli.
  • In alcuni casi, le istruzioni in italiano sono risultate mancanti.
  • Alcuni prodotti hanno inserito un blocco che non consente di raggiungere la velocità massima e va sbloccato successivamente.
  • In alcuni casi, i freni risultano un po’ duri.
  • Alcuni modelli non hanno faretti integrati nel telaio.
  • Il montaggio dei pedali potrebbe risultare complicato.
  • Nei modelli pieghevoli, i passaggi per piegare la bici non sono molto intuitivi.
  • I modelli più economici sono meno resistenti agli urti.
  • I modelli più leggeri non sono adatti ad alcuni terreni più ripidi.

Video: Bonus da 200 euro per l’acquisto di bici e monopattini. Ecco come richiederlo

Criteri di acquisto

Per assicurarti di scegliere la miglior bici elettrica in commercio, aggiungi questi criteri d’acquisto ai test tecnici e all’analisi comparativa delle funzionalità dei prodotti.

Autonomia della batteria

Le batterie al litio ricaricabili durano fino a tre anni e garantiscono dai 30 ai 100 e più km di autonomia, a seconda dell’intensità della pedalata. Scegli la funzionalità in base alla strada che dovrai percorrere quotidianamente e presta attenzione anche alla velocità di ricarica. Ti assicurerai così una bici sempre pronta all’uso.

Telaio pieghevole

La possibilità di piegare la bici è un grande vantaggio. Se hai un garage o un parcheggio adibito, non sarà per te essenziale, mentre lo diventerà se sei pendolare e dovrai portare con te la bici sui mezzi pubblici o riporla nel bagagliaio dell’auto, sul balcone o in piccoli ripostigli.

Sapevi che ci sono veri e propri eventi e gare di ciclismo su bici elettriche, come il famoso BikeUp?

Velocità massima

Anche questo dipende dalle tue esigenze. Scegli una bici la cui velocità massima sia soddisfacente per il tragitto che devi compiere e la sua durata. Ricorda di controllare la velocità massima sia in modalità pedalata assistita, sia senza.

FAQ

Quanta energia serve per ricaricare una bici elettrica?

Come puoi immaginare, dipende dal tipo di bicicletta elettrica scelto. Generalmente però, considera che con 50 centesimi di energia elettrica si ricarica la bici per un’autonomia di circa 100 km.

Cosa fare se si scarica la batteria quando si è per strada?

Scollega la batteria e attendi una decina di minuti. Questa operazione permette di recuperare una minima scorta di energia per percorrere qualche km.

Come sapere se una bici elettrica è a norma?

La normativa europea da tenere in considerazione è la 2002/24 CE, che definisce la velocità massima della bici e la cataloga come elettrica solo se il motore si attiva esclusivamente quando si azionano i pedali.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963