Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 24
Recensioni lette
Recensioni lette 1680

La Migliore Coppetta Mestruale del 2021 - Confronti e Recensioni delle coppette mestruali

L’appuntamento mensile con il ciclo talvolta rappresenta un momento complesso da gestire. Assorbenti e tamponi hanno aspetti negativi fastidiosi, e molte sentono l'esigenza di qualcosa di più comodo e semplice. La coppetta mestruale, dispositivo ancora non così diffuso nel nostro Paese, è una rivelazione in tal senso: igienica, economica e di lunga durata, è il dispositivo perfetto per assicurarsi di passare questo momento del mese in tranquillità e a proprio agio. Abbiamo selezionato e analizzato sei delle migliori coppette mestruali attualmente disponibili sul mercato in una tabella comparativa per offrirti una pratica guida alla scelta in caso tu stia pensando di acquistarne una.

Coppetta mestruale lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 24
Recensioni lette
Recensioni lette 1680

Cos’è la coppetta mestruale e come funziona?

La coppetta mestruale è un dispositivo che serve a raccogliere il flusso mestruale, e che rappresenta un sostituto di assorbenti e tamponi. Solitamente composta da materiale morbido e biocompatibile, si introduce all’interno del canale vaginale dove si apre sigillandolo e accogliendo il sangue per varie ore, fino a 12 nei giorni di minor flusso, senza correre il rischio di eventuali perdite. Si estrae semplicemente raggiungendo l’apposito gambo all’estremità e strizzando leggermente la coppetta per eliminare l’effetto sigillante, per poi lavarla e reinserirla.

Nonostante l’utilizzo di questo dispositivo appaia a prima vista difficoltoso, la coppetta è molto facile da usare e da inserire. Esistono numerose guide sul web per imparare i trucchi migliori per piegarla e inserirla nel canale vaginale, e una volta appreso il meccanismo, non crea alcun fastidio o disagio all’interno del corpo.

L’accorgimento principale per utilizzare al meglio questo dispositivo è di sterilizzarla una volta al mese, una volta passata la mestruazione, e di riporla in un sacchetto di cotone pulito, in genere fornito all’acquisto. Un altro trucco è quello di tagliare il gambo sulla base della propria “misura”, per evitare che dia fastidio in caso la coppetta scenda un po’.

Vantaggi e aree di utilizzo

Le donne che hanno testato la coppetta mestruale la considerano molto comoda e ideale soprattutto quando si desidera praticare attività sportiva o andare al mare o in piscina. La possibilità di non doverla cambiare per diverse ore la rende adatta anche nei momenti di viaggio.

Quali tipi di coppetta mestruale esistono?

Le donne che hanno testato la coppetta mestruale la considerano molto comoda.

Esistono vari tipi di coppetta mestruale, solitamente a seconda della taglia del dispositivo stesso, ma ogni produttore stabilisce le caratteristiche principali della propria coppetta classificandole secondo i propri parametri.

Essenzialmente, possiamo suddividerle in due tipologie principali che dipendono dalle caratteristiche fisiologiche delle donne che le indossano e che troverai anche nella nostra tabella comparativa.

Piccole e medie

Le coppette mestruali di taglia piccola e media sono indicate per le donne più giovani, le adolescenti o comunque quelle che non hanno ancora partorito per via vaginale. Sono perfette per flussi leggeri o medi e consentono di raccogliere all’incirca dai 10 ai 25 ml di sangue, con un diametro variabile da 35 mm fino a 45 mm. Queste coppette sono anche più indicate per chi ha una cervice uterina bassa e deve quindi optare per dispositivi più piccoli dal corpo corto.

Grandi ed extralarge

Per flussi più abbondanti o per le donne più mature o che abbiano già partorito tramite parto vaginale, è il caso di optare per le coppette mestruali grandi o extralarge. Questi dispositivi raccolgono da 35 fino a 50 ml di sangue e presentano un diametro più ampio, variabile da 45 mm e oltre. Sono inoltre indicate per le donne che presentano una cervice alta e necessitano quindi di una coppetta dal corpo più allungato.

Approfondimento sui migliori prodotti

Passiamo ora ad analizzare le coppette mestruali che abbiamo selezionato nella nostra tabella comparativa indicandone le caratteristiche principali secondo i test delle utilizzatrici e le loro opinioni.

Mamicup® L

Mamicup® L è una coppetta mestruale in silicone medicale.

Mamicup® L è una coppetta mestruale in silicone medicale e totalmente priva di lattice e ftalati, certificata FDA e made in Italy. È indicata per flussi abbondanti e per donne che abbiano già avuto parti vaginali, ma è disponibile anche in taglie più piccole e in quattro colori differenti. Presenta un diametro di 45 mm e offre una capienza totale di 35 ml, con un gambo di 18 mm.

Dai test effettuati è consigliabile svuotarla ogni 4/8 ore, ma comunque offre tre volte più autonomia di un assorbente o tampone classico. Non altera il muco protettivo né il PH vaginale. Le acquirenti ne apprezzano l’ottima funzionalità anche con flussi abbondanti.

Rainbow Cup S

Rainbow Cup S è una coppetta mestruale per donne dal flusso medio-leggero.

Rainbow Cup S è una coppetta mestruale per donne dal flusso medio-leggero, disponibile anche in una taglia più grande e in cinque colori, oltre che in una consistenza più morbida. Made in Italy, è realizzata in silicone medicale anallergico senza lattice né profumi né coloranti.

Presenta dei forellini sul bordo che agevolano l’effetto ventosa per sigillare al meglio il flusso. Ha un diametro di 43 mm e un gambo di 20 mm, con una capienza totale di 25 ml. Le utenti ne hanno apprezzato in particolar modo il buon rapporto qualità-prezzo.

Merula Cup XL

Merula Cup XL è una coppetta mestruale di colore nero.

Merula Cup XL è una coppetta mestruale di colore nero, disponibile anche in altre due colorazioni, e particolarmente adatta ai giorni di ciclo più abbondanti. Offre infatti una capacità di 50 ml ed è composta da silicone medicale certificato e privo di sostanze nocive. È dotata di un gambo accorciabile a seconda delle esigenze di 12 mm e il diametro misura 46 mm.

Secondo i test delle utilizzatrici è molto indicata per i flussi abbondanti e non si macchia, al contrario delle coppette trasparenti.

OrganiCup Mini

OrganiCup Mini è una coppetta mestruale indicata per flussi leggeri o per le donne più giovani.

OrganiCup Mini è una coppetta mestruale indicata per flussi leggeri o per le donne più giovani, disponibile anche in altre taglie e vincitrice dell’Allergy Award 2019 come miglior prodotto adatto al corpo delle donne e delicato sulla pelle. È infatti prodotta in silicone medicale privo di qualsiasi allergene. Secondo i test effettuati, questa coppetta raccoglie l’equivalente di tre tamponi e si può portare fino a 12 ore, mantenendo intatto il PH vaginale.

Include anche una piccola custodia in cotone biologico. Offre una capienza complessiva di 17 ml e un diametro di 37 mm, mentre il gambo è lungo 14 mm. Secondo le opinioni delle utilizzatrici risulta molto facile da utilizzare e anche da pulire.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

Grazie ai test effettuati dalle utilizzatrici abbiamo potuto ricavare i pro e i contro di ogni coppetta mestruale presente della nostra tabella comparativa e li abbiamo sintetizzati nella lista seguente, perché possano aiutarti a effettuare una scelta migliore e consapevole.

  • La parte vicina al bordo più spessa di alcune coppette ne facilita l’aderenza alle pareti vaginali, secondo alcune utilizzatrici.
  • La morbidezza di alcune coppette consente di estrarle afferrandole molto facilmente.
  • Le migliori coppette sono perfette anche nei primi giorni del ciclo per molte ore.
  • Dopo aver preso confidenza con le coppette, molte utilizzatrici affermano di non sentirle più e di non percepire alcun fastidio.
  • L’utilizzo nella stagione più calda non provoca sudorazione e irritazioni.
  • Molto apprezzato è il risparmio economico dovuto a minor acquisto di assorbenti e tamponi e anche l’aspetto ecologico del dispositivo.
  • Secondo i test delle utilizzatrici alcune coppette si aprono da sole una volta in posizione senza bisogno di sistemarle.
  • L’aggiunta di un prodotto sterilizzante in alcune coppette è un plus molto apprezzato dalle acquirenti.
  • Nonostante la taglia compatibile, alcune coppette non si aprono bene all’interno del corpo e non raccolgono adeguatamente il flusso.
  • La rigidità di alcune coppette mestruali non è molto indicata per l’inserimento e l’estrazione, secondo l’opinione di alcune utilizzatrici.
  • In viaggio è necessario avere a disposizione una toilette pulita con lavandino per poter lavare le coppette dopo il cambio.
  • Le coppette nei colori più chiari tendono a rimanere macchiate con l’uso, secondo i test delle utilizzatrici.
  • Le utilizzatrici lamentano la mancanza della custodia per riporre alcune coppette e conservarle al meglio.
  • In alcuni casi le utilizzatrici avrebbero preferito trovare istruzioni più dettagliate per l’utilizzo della coppetta.
  • Secondo l’opinione di alcune utilizzatrici, a volte è difficoltoso trovare la giusta taglia per la propria fisicità.
  • Le coppette per i flussi abbondanti risultano essere troppo grandi e rigide secondo alcune opinioni.

Criteri di acquisto

Prima di acquistare una coppetta mestruale, è bene valutarne, oltre alla tipologia, anche altre caratteristiche. Valuta dunque i seguenti fattori secondo i quali abbiamo selezionato anche i migliori dispositivi presenti nella nostra tabella comparativa.

Morbidezza

La morbidezza della coppetta è fondamentale per il proprio comfort una volta inserita. È bene scegliere un materiale un po’ più rigido se si ha un pavimento pelvico tonico e allenato, molto indicato anche per le donne sportive. Meglio invece optare per un dispositivo più morbido in caso di estrema sensibilità al dolore del ciclo mestruale o durante i rapporti, oppure se l’estrazione della coppetta risulta fastidiosa.

Lunghezza del gambo

La lunghezza del gambo è importante per raggiungere la coppetta mestruale ed estrarla con facilità (senza tirare dal gambo ma pizzicando la base per eliminare l’effetto sigillante). È bene scegliere un gambo adeguatamente lungo soprattutto se si ha un cervice alta e quindi la coppetta si posiziona più in alto nel canale vaginale. In ogni caso lo si potrà sempre accorciare tagliandolo a seconda della propria misura.

Sapevi che: la coppetta mestruale è più sicura degli assorbenti esterni e dei tamponi? Sì, prima di tutto perché è fatta di silicone medicale anallergico, e poi non contiene le sostanze sbiancanti né le profumazioni sintetiche degli assorbenti usa e getta e non agevola il proliferare dei batteri a contatto con l’umidità che può creare fastidiose irritazioni.

Custodia

Abbiamo già detto che per utilizzare al meglio la coppetta mestruale occorre sterilizzarla una volta al mese, dopo l’utilizzo. Dopo averla pulita è importante riporla in modo igienico e protetta dalla polvere. La presenza della custodia in dotazione insieme alla coppetta mestruale è dunque un plus importante da valutare al momento dell’acquisto, che consente anche di portare con sé la propria coppetta in viaggio, comodamente protetta.

Alternative alla coppetta mestruale

Il dischetto mestruale, anche denominato diaframma mestruale (anche se non è un metodo anticoncezionale) è un’ottima alternativa alla coppetta mestruale. Si tratta di un dispositivo a forma di dischetto, usa e getta oppure riutilizzabile, che si inserisce più in profondità rispetto alla coppetta, cioè appena al di sotto della cervice uterina. Offre il vantaggio, oltre di raccogliere il sangue del ciclo, di consentire i rapporti sessuali, al contrario della classica coppetta mestruale che va invece estratta prima di un rapporto.

FAQ

La coppetta mestruale può interferire con la contraccezione?

Nella maggior parte dei casi, come per esempio con la pillola anticoncezionale e gli strumenti diagnostici per la fecondazione, non esiste nessun tipo di interferenza. L’anello anticoncezionale invece, non è compatibile con l’utilizzo di una coppetta mentre per la spirale occorre prestare particolarmente attenzione al suo spostamento all’interno del corpo.

È possibile che la coppetta mestruale si perda nel corpo?

Naturalmente no. La coppetta si posiziona nel canale vaginale sulla cui parte superiore si trova la cervice (ovvero il collo dell’utero) che è in grado di bloccare eventuali passaggi di oggetti all’interno del corpo.

La coppetta mestruale può rimanere incastrata?

Il dispositivo potrebbe rimanere bloccato se si sceglie una coppetta troppo corta per un canale vaginale lungo o una troppo grande per un’anatomia minuta, oppure qualora l’effetto ventosa fosse molto forte. In questi casi dovrebbe essere sufficiente rilassarsi e provare a stringerla e ripiegarla mentre è ancora all’interno del canale vaginale per poterla poi rimuovere delicatamente.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963