Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 3
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 25
Recensioni lette
Recensioni lette 2320

Le Migliori Proteine Vegane del 2021 - Confronti e Recensioni delle proteine vegane

Una delle domande più frequenti rivolte ai vegani è: “Dove prendi le proteine se non mangi carne?”. In parte questa preoccupazione è comprensibile, perché con i cibi di origine animale è più facile coprire il fabbisogno di proteine e aminoacidi necessari per rimanere in salute. Tuttavia una carenza di questi nutrienti è più dovuta a una mancanza di informazione, visto che esiste una grande varietà di alimenti di origine vegetale che può fornirci ciò di cui abbiamo bisogno. A volte è comunque necessario aggiungere un integratore alimentare e questo vale non solo per i vegani, visto che anche gli onnivori possono avere carenze. Se stai cercando delle proteine vegane per integrare la tua alimentazione, sei nell’articolo giusto! Ti spiegheremo tutto ciò che devi sapere per fare una scelta consapevole. E ovviamente abbiamo preparato anche una comoda tabella comparativa, dove troverai i migliori integratori di proteine vegane a confronto. Iniziamo!

Proteine vegane lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 3
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 25
Recensioni lette
Recensioni lette 2320

Cosa si intende con proteine vegane e quali sono gli integratori?

Con il termine “proteine vegane” si intendono tutte quelle proteine che non sono di origine animale. Per coprire il fabbisogno degli aminoacidi necessari per la nostra salute, di solito è sufficiente un’alimentazione equilibrata. Tuttavia, per avere un profilo completo di nutrienti bisogna saper abbinare le giuste proteine di origine vegetale. Di solito si combinano i legumi ai cereali, così come la verdura a frutta secca e semi e così via.

Come esistono gli integratori proteici di origine animale per complementare l’alimentazione di una persona onnivora, si trovano anche gli integratori di proteine vegane. Queste di solito sono in polvere e provengono da piselli, soia, canapa, riso e quinoa, tra gli altri. Secondo i test degli esperti, questo tipo di prodotti è utile sia agli sportivi che alle persone che sanno di non ricoprire perfettamente il loro fabbisogno proteico per qualsiasi ragione.

Vantaggi e aree di utilizzo

Le proteine vegane sono una buona opzione non solo per chi segue un’alimentazione priva di cibi di origine animale. Per un apporto nutrizionale completo, variare il tipo di proteine che si ingeriscono quotidianamente può essere benefico per chiunque. Questo è il caso anche degli integratori di proteine vegane, che ovviamente sono particolarmente utili a chi segue diete a base vegetale.

Gli integratori di proteine vegane possono essere usati nei frullati.

Quanti tipi di proteine vegane esistono?

Proteine vegane ne esistono moltissime poiché sono molti gli alimenti di origine vegetali che hanno un qualsiasi tipo di apporto proteico. Come puoi intuire dalla nostra tabella comparativa però, noi in questo articolo ci riferiamo agli integratori di proteine vegane. Questi essenzialmente possono essere divisi in due grandi gruppi: le miscele di proteine e le proteine pure (o singole). Il risultato dall’uno all’altro tipo non cambia solo per la composizione stessa, ma anche per il sapore e la consistenza dell’integratore. Nelle prossime righe entreremo maggiormente nei dettagli per capire meglio.

Miscela di proteine vegane

Le miscele di proteine vegane sono mix vegetali appositamente studiati per apportare un profilo di amminoacidi completo. L’opzione più comune è la miscela di piselli, riso e canapa, aromatizzati o meno a seconda del marchio. La qualità di queste miscele è eccellente:  le proteine di piselli infatti non contengono metionina, mentre quelle di riso non contengono lisina. Miscelando questi due tipi di proteine si compensano gli amminoacidi mancanti. Le proteine di canapa invece anche da sole hanno un profilo amminoacidico completo.

Proteine vegane pure

Le proteine vegane pure che generalmente vengono usate negli integratori sono quelle di piselli, di soia e di canapa. Vengono considerate complete, come abbiamo visto qui sopra, le proteine di canapa, ma anche quelle di soia. Per quello che riguarda il gusto, solitamente di trovano tutte nel loro aroma naturale, tranne la soia, che invece di solito ha un sapore al cioccolato o alla vaniglia. Le proteine vegane di canapa hanno un piacevole sapore quasi nocciolato, mentre quelle di piselli di solito non piacciono molto. Si consiglia di mescolarle a preparati salati o a bevande vegetali.

Barrette proteiche vegane

Possono essere considerati integratori di proteine vegane anche le barrette proteiche. Queste, di solito, hanno un valore nutrizionale più completo, in cui anche l’apporto di carboidrati ha la sua importanza. È per questo che non abbiamo voluto includerle nella nostra tabella comparativa dei migliori integratori di proteine vegane.

Approfondimento sui migliori prodotti

Una volta viste le principali tipologie di integratori di proteine vegane, passiamo a darti una breve descrizione dei migliori prodotti che abbiamo inserito nella nostra tabella comparativa. Sappi che sono stati selezionati in base alle opinioni rilasciate dalle persone che hanno potuto testarli e che li hanno considerati una valida opzione.

BodyMe Miscela Di Proteine Vegane Bio

BodyMe propone una miscela di proteine vegane in polvere in una confezione da 1 kg.

BodyMe propone una miscela di proteine vegane in polvere in una confezione da 1 kg. Le proteine utilizzate sono di pisello, riso integrale germogliato e canapa, il che assicura un completo profilo di amminoacidi. Gli ingredienti sono di origine biologica, non contiene glutine, OGM e, ovviamente, nessun tipo di prodotto di origine animale. Ogni porzione, pari a 33 grammi, apporta 24 grammi di proteine e 2,7 grammi di carboidrati. Si tratta di un prodotto con sapore neutro, che si presta bene quindi sia a preparati dolci sia salati. Le opinioni del prodotto sono generalmente positive, soprattutto per la formulazione senza additivi. A qualcuno non piace molto il sapore.

TheHealthyTree Company Proteine del Pisello Bio

TheHealthyTree Company propone un prodotto puro, che contiene solo proteine di piselli di origine biologica,

TheHealthyTree Company propone un prodotto puro, che contiene solo proteine di piselli di origine biologica, e che non ha glutine, soia, dolcificanti o addensanti. La confezione è da 300 grammi e ogni porzione da 20 grammi apporta circa 16 grammi di proteine e 1,2 grammi di carboidrati. Il sapore è neutro, quindi anche in questo caso la polvere può essere aggiunta a frullati, succhi di frutta o zuppe, tra le altre cose. Disponibile anche la confezione da 600 grammi, più conveniente in proporzione. Per avere un profilo amminoacidico più completo, il produttore stesso consiglia di miscelare il prodotto ad altre proteine. Secondo le opinioni rilasciate da chi lo usa, il prodotto è ben digeribile, gradevole di sapore (pur dovendo farci l’abitudine) e facilmente solubile.

Sevenhills Wholefoods Proteine Di Canapa Bio

Un eccellente integratore di proteine vegane sia per il profilo di aminoacidi

Un eccellente integratore di proteine vegane sia per il profilo di aminoacidi, sia per la sua purezza è questo prodotto proposto dal marchio Sevenhills Wholefoods. Si tratta di polvere di proteine di canapa biologica che non è stata sottoposta a temperature superiori ai 45 °C per preservarne tutte le proprietà. La confezione è da 1 kg e ogni porzione da 20/30 grammi apporta circa 15/16 grammi di proteine e 2,2 grammi di carboidrati. Senza nessun tipo di additivo, ha una certificazione Vegan e non contiene sostanze allergeniche. Le recensioni sono decisamente positive, ma anche in questo caso, qualcuno non apprezza il sapore.

Named Sport Soy Protein Isolate

Named Sport Soy Protein Isolate è un integratore di proteine di soia, venduto al gusto di cioccolato.

Named Sport Soy Protein Isolate è un integratore di proteine di soia, venduto al gusto di cioccolato. Il barattolo contiene 500 grammi di polvere e la porzione singola di 30 grammi apporta 24 grammi di proteine e solo 0,3 grammi di carboidrati. A differenza di altri integratori di proteine di soia, contiene la stevia, più apprezzata rispetto ad altri dolcificanti. Secondo i diversi test degli utilizzatori, per raggiungere una buona solubilità il rapporto da usare con l’acqua (meglio se non fredda) è di 1 a 10. Il sapore si odia o si ama, visto che qualcuno lo giudica molto buono, mentre ad altri non piace.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

Qui sotto trovi una breve lista tratta dalle opinioni dei clienti che hanno testato gli integratori della nostra tabella comparativa e che ne hanno delineato i pro e i contro.

  • Ottimo apporto di proteine con ingredienti puri.
  • Prezzo contenuto per la durata dell’integrazione.
  • Polvere versatile, da poter usare anche per ricette salate.
  • Ingredienti di origine biologica particolarmente apprezzati.
  • Seguendo le istruzioni alla lettera si ottiene una migliore solubilità.
  • Il semplice frullato con sola acqua non ha sempre un sapore gradevole.
  • La polvere non si dissolve benissimo.
  • Apporto proteico non sempre soddisfacente.
  • Il sapore di alcuni integratori è troppo dolce.

Criteri di acquisto

Se vuoi acquistare un integratore di proteine vegane, non dovresti accontentarti del primo prodotto che ti appare su uno schermo. Secondo i nostri test e le indagini di esperti, avere dei criteri da seguire aiuta a fare la scelta giusta. Per questo abbiamo preparato i prossimi paragrafi: ti aiuteranno a trovare il miglior integratore per le tue esigenze!

Tipologia

Il tipo di proteine vegane deve essere il primo criterio da considerare. In genere, le miscele con riso, piselli e canapa sono le più complete dal punto di vista proteico. Tuttavia, potresti voler solo una proteina unica, da unire per esempio alle tue ricette, in modo da aumentare l’apporto proteico. Oppure potresti optare per le proteine di canapa perché ti piacciono di più. La soia ha un ottimo profilo proteico, ma generalmente non è consigliata per integrazioni continuate nel tempo. Potresti però sceglierla per alternare i tipi di proteine.

Proteine e carboidrati per porzione

Leggere le etichette o le informazioni date dal produttore è essenziale per capire l’apporto di proteine e carboidrati dell’integratore che ti interessa. Cerca di capire il quantitativo per porzione, poiché quello generico basato su 100 grammi potrebbe crearti confusione. Se hai un fabbisogno proteico alto, può convenire optare per un prodotto che ha più proteine per porzione anche se costa un po’ di più.

Sapevi che, in uno studio recente, è stato scoperto che i vegani hanno una vita sessuale migliore dei carnivori? Questo perché alcune piante influenzano positivamente determinati ormoni coinvolti nelle prestazioni sessuali.

Sapore

Può sembrare una sciocchezza, ma dover buttare giù una bevanda sgradevole tutti i giorni non è affatto facile. Per questo ti consigliamo innanzitutto di leggere le opinioni di chi ha potuto testare il prodotto prima di te. Poi potrebbe essere una buona idea comprare inizialmente una confezione più piccola, in modo tale da non dover buttare tutto perché il sapore non ti piace. Generalmente le proteine vegane sono insapori, ma esistono tante miscele con edulcoranti e/o aromi naturali aggiunti. Sta a te scegliere una formula più pura possibile o che contenga ingredienti che rendono il prodotto gradevole al palato.

FAQ

Quando assumere le proteine vegane?

Non esiste una risposta unica a questa domanda. Dipende molto dal motivo per cui vuoi assumere un integratore di proteine vegane. A seconda delle tue esigenze potresti doverle assumere poco prima di un allenamento o subito dopo. Ma in alcuni casi sono anche consigliate la sera prima di andare a dormire o la mattina a colazione. Se non sei sicuro di quando assumere un integratore, chiedi a un esperto che conosca le tue personali esigenze.

Esistono proteine vegane senza zucchero?

Assolutamente sì. Se si parla di zucchero aggiunto, in qualsiasi forma esso sia, non viene usato molto negli integratori di proteine vegane. Per esempio, nella nostra tabella comparativa, solo metà dei prodotti hanno tra gli ingredienti dolcificanti come la stevia o il sucralosio.

Quali sono le proteine vegane più complete?

Restando in tema integratori, come abbiamo visto le migliori e più complete proteine vegane sono le miscele. Queste infatti vengono di solito formulate per offrire un profilo amminoacidico più completo possibile. Le proteine di canapa e di soia, anche singolarmente, contengono tutti gli aminoacidi essenziali, anche se quelle di canapa hanno un minor apporto per porzione.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963