Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 5
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 16
Recensioni lette
Recensioni lette 1880

Il Miglior Monopattino del 2021 - Confronti e Recensioni dei monopattini

Secondo le opinioni degli esperti, le nostre città avranno un aspetto molto diverso dal 2021 in avanti. In particolare, le persone cercheranno nuovi modi di spostarsi sui brevi tragitti. In questo panorama la mobilità urbana alternativa sta facendo passi da gigante. Dal bonus per acquistare una bicicletta ai nuovi servizi di sharing nei grandi centri abitati, pare che gli italiani abbiano iniziato a spostarsi in maniera diversa. Ecco quindi che torna alla ribalta il monopattino, in versione classica o elettrica: un mezzo semplice, facile da usare e con un costo contenuto. Come si sceglie il migliore? Facile! Questa guida e la nostra tabella comparativa sono un buon modo per cominciare.

Monopattino lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 5
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 16
Recensioni lette
Recensioni lette 1880

Cos’è un monopattino e come funziona?

Se fino a poco tempo fa era ancora un giocattolo per bambini, oggi il monopattino è ufficialmente un mezzo di trasporto urbano che anche gli adulti possono usare. Si tratta di una semplice tavola con due ruote e un manubrio verticale. Nei modelli tradizionali la trazione è a spinta, come su uno skateboard: un piede resta sulla tavola, l’altro spinge sul terreno per dare velocità.

A differenza di uno skateboard, anche quello elettrico che si comanda con un joystick, le mani non sono libere ma devono essere tenute sul manubrio che arriva comodamente all’altezza del torso. Con movimenti delicati a destra e a sinistra si può sterzare. Leggermente diverso il discorso per le versioni elettriche, dove i comandi possono essere diversi (ma il principio è lo stesso). Come si impara a guidare un monopattino? Basta un pomeriggio in uno spazio vuoto (come un parcheggio) e qualche giro di test prima di affrontare luoghi affollati o trafficati.

Vantaggi e aree di utilizzo

Si può caricare sui mezzi pubblici, si può usare al parco, velocizza il tragitto evitando di prendere l’auto o di camminare. E ovviamente è divertentissimo a tutte le età. Vediamo quali tipologie esistono prima di scegliere il migliore da acquistare online.

Quali tipi di monopattino esistono?

Una volta ripiegato, il monopattino è facile da trasportare.

Nasce come un giocattolo e diventa mezzo di trasporto urbano. Per questo motivo esistono diversi tipi di monopattino, che ovviamente andranno scelti a seconda delle proprie esigenze. Per acquistare il migliore prodotto è fondamentale conoscere prima le differenze tra i vari modelli che offre oggi il mercato. Inoltre è fondamentale capire se lo si vuole tradizionale oppure elettrico.

Questa seconda opzione ultimamente è la più ricercata, ma attenzione: se lo si vuole utilizzare in Italia deve aver passato tutti i test di sicurezza e deve essere omologato secondo le direttive in vigore sul territorio nazionale. Meglio quindi diffidare di marchi sconosciuti o con opinioni negative.

Monopattino non elettrico

A tutti gli effetti è il monopattino nella sua versione originale e tradizionale. I modelli a spinta erano diffusissimi negli anni ‘50, sono un po’ spariti dalla scena con l’avvento degli skateboard negli anni ‘80 e ‘90, e oggi sono tornati alla grande. Non a caso sono nate anche speciali competizioni in monopattino dove i campioni si sfidano a colpi di trick, salti acrobatici e test di velocità.

In Italia non è considerato un mezzo di trasporto e può essere usato tranquillamente nei parchi, negli skate park e sulle piste ciclabili. Dato che manca tutta la componente elettrica, questi monopattini sono anche più leggeri da trasportare.

Monopattino elettrico

Ha fatto la sua comparsa da poco ma ha già riscosso un grandissimo successo, soprattutto nelle grandi città. Si vede sempre più spesso parcheggiato nei centri storici nella sua versione pubblica e condivisa (i cosiddetti servizi di sharing), ed è molto facile trovarlo sotto i sedili dei pendolari in treno o in metropolitana. Ovviamente il suo costo è superiore rispetto a un modello a spinta, ma i vantaggi sono innegabili.

Permette infatti di percorrere le brevi distanze cittadine in poco tempo e senza sforzo, si ricarica da una normale presa di corrente a casa o in ufficio e, una volta piegato, sui mezzi pubblici occupa pochissimo spazio.

Monopattino per bambini

Non è un mezzo di trasporto ma un giocattolo. Ovviamente ha misure ridotte, non solo nell’altezza del manubrio ma anche nella pedana, che è rafforzata da materiali antiscivolo. Sempre a proposito di manubrio, spesso (ma non sempre) è anche regolabile in altezza per far sì che lo stesso oggetto possa essere usato da bambini di età diverse (dato che deve essere indicato nelle specifiche di ogni singolo prodotto).

Ci sono quindi monopattini adatti solo a bambini di 2 anni e altri che possono essere usati, per esempio, nella fascia 6-12. Nelle versioni elettriche non può superare una certa velocità oraria (più bassa rispetto ai modelli per adulti) e deve aver superato tutti i test di sicurezza.

Approfondimento sui migliori monopattini

Ecco quattro modelli selezionati dalla nostra tabella comparativa. Abbiamo cercato di andare incontro a tutte le esigenze mettendo a disposizione modelli tradizionali ed elettrici, per bambini e per adulti: in questo modo sarà sicuramente più facile trovare il migliore monopattino da comprare online.

Xiaomi Mi 1S

Xiaomi ormai ci ha abituato allo shopping per tutta la casa.

Brand conosciuto nel mondo smartphone, Xiaomi ormai ci ha abituato allo shopping per tutta la casa, dalle aspirapolveri agli zaini tech. E in catalogo non poteva mancare un monopattino elettrico. Il modello Mi 1S non tradisce le aspettative ed è un miglioramento delle generazioni precedenti: motore da 250W, freno a disco, display touch facilissimo da usare, luci di posizione integrate anteriori e posteriori. Si piega con un solo gesto: basta sganciare la leva sul manubrio per abbassarlo e portare le dimensioni a circa 50 cm di altezza.

La pedana antiscivolo, secondo le opinioni di chi ha eseguito test per settimane, è davvero comodissima. Nella modalità sport arriva a una velocità massima di 25km/h e sopporta pendenze massime del 14%. La ricarica da 0 a 100% si completa in 5 ore tramite un caricabatteria poco ingombrante. Plus antifurto: dall’app dedicata si può anche bloccare il mezzo.

Apollo Phantom Pro

Apollo Phantom Pro è adatto a tutta la famiglia!

Apollo Phantom Pro è adatto a tutta la famiglia! Grazie al suo manubrio regolabile, questo monopattino può essere utilizzato sia dai bambini (a partire da circa 7 anni) che dagli adulti (fino a 190 cm di altezza): è davvero un buon acquisto se si cerca un oggetto versatile. È realizzato in alluminio ed è leggerissimo: non arriva infatti a 5 kg di peso complessivo, tuttavia è in grado di reggere fino a 100 kg di carico. Il manubrio è pieghevole e anche le manopole sono retrattili, in maniera da occupare ancora meno spazio una volta piegato. Per trasportarlo in modo migliore si può anche usare la pratica tracolla in dotazione.

Alcuni dettagli sulla sicurezza segnalati nelle opinioni pubblicate: il cavalletto per il parcheggio, la superficie della pedana ricoperta da materiale anti-grip e la robustezza dell’intero mezzo anche dopo mesi di utilizzo e vari shock test. In fase di acquisto è anche possibile scegliere tra diversi colori e fantasie, come azzurro acqua, verde menta e rosa.

 

IMMEK SB918B

L'IMMEK SB918B è sicuramente il più divertente e il più bello da vedere.

Tra tutti i modelli della nostra tabella comparativa, l’IMMEK SB918B è sicuramente il più divertente e il più bello da vedere: le sue ruote a led, infatti, si accendono e diventano sempre più luminose man mano che la velocità aumenta. Sempre a proposito di ruote, in questo monopattino sono tre invece delle solite due: la soluzione migliore per i bambini più piccoli che non avranno difficoltà a restare in equilibrio.

Il manubrio regolabile lo rende adatto a bambini nella fascia d’età 2-12 anni (può portare persone alte dagli 80 ai 150 cm per un massimo di  50 kg). Tra le qualità maggiormente apprezzate che si menzionano nelle opinioni troviamo l’estrema praticità di questo modello: si piega in poco tempo, è leggero (non arriva a 3 chili e mezzo) e si carica facilmente in auto, un vantaggio notevole anche perché pare che i bambini, una volta provato, non se ne vogliano più separare.

Denver SCK-5300

Il Denver SCK-5300, da test della casa, è pensato per non andare oltre i 6 km/h.

Che differenza c’è tra un monopattino elettrico per adulti e uno per bambini? Sicuramente la sicurezza. Il Denver SCK-5300, da test della casa, è pensato per non andare oltre i 6 km/h. Per azionare il motore elettrico basta iniziare a muoversi dando la spinta con il piede per terra come su un monopattino tradizionale: non ci sono display da gestire né pulsanti tranne il pad del motore che però si gestisce con il piede, mentre le gomme sono antiforatura.

La batteria si ricarica in poco più di 5 ore e ha 6 km di autonomia, finiti i quali funziona lo stesso a spinta. Rispetta normative e standard europei, può essere usato a partire dai 6 anni ed è il modo migliore per iniziare i più piccoli alla mobilità elettrica. Il design è elegante e tipicamente danese, proprio come il brand. Visto l’eccellente rapporto qualità-prezzo è sicuramente il best buy della nostra tabella comparativa per quanto riguarda i modelli per bambini.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

Leggendo le opinioni degli utenti è facile trovare pro e contro, soprattutto da parte di chi ha eseguito test di utilizzo per alcune settimane prima di scrivere una recensione onesta. Eccone alcuni.

  • Comodo da trasportare.
  • Se elettrico, possibilità di usarlo anche da spento.
  • Manubrio regolabile.
  • Ruote antiforatura.
  • Comandi troppo complicati.
  • Materiali poco resistenti all’usura.
  • Mancanza di ammortizzatori.
  • Mancanza di luci o elementi catarifrangenti.

Criteri di acquisto

La tabella comparativa di questa guida sul monopattino è stata scritta in base a criteri precisi, che sono poi gli stessi da considerare per scegliere il modello migliore, ovvero il più adatto alle proprie esigenze.

Elettrico oppure no?

È sicuramente la prima cosa da chiedersi prima dell’acquisto. Il funzionamento dei due tipi è diverso perché il monopattino elettrico ha freni, pulsanti, spesso una possibilità di connessione allo smartphone tramite app e a volte ha anche un display. Sicuramente è più comodo, non fa sudare, non fa stancare e permette di risparmiare soldi in benzina e biglietti dell’autobus. Ma pesa di più ed è più caro rispetto a un modello a spinta.

Per adulti o per bambini?

Anche questa è una grandissima differenza. Esistono effettivamente modelli versatili che possono essere utilizzati da tutta la famiglia, ma presentarsi in ufficio con un monopattino decorato con stelline o dinosauri potrebbe non essere il massimo per qualcuno (anche se i gusti sono gusti e su questo non si discute). Inoltre una grande differenza sta nel peso: la maggior parte dei modelli per bambini non sono pensati per portare il peso di un adulto.

Lo sapevi che il monopattino è stato inventato agli inizi del ‘900? Fu proposto già all’epoca come mezzo di trasporto ma non ebbe grande successo e restò un giocattolo. Negli anni ‘40 e ‘50 a Milano si svolgeva il “Giro Monopattinistico d’Italia” coinvolgendo i ragazzi delle parrocchie, mentre a Ivrea dagli anni ‘80 si corre una speciale staffetta di tre ore in monopattino per le vie del centro città.

Pieghevole oppure no?

Nella nostra tabella comparativa abbiamo inserito solo i modelli pieghevoli perché sono i più ricercati: sono più pratici, più versatili, più comodi da trasportare e sono praticamente perfetti per i pendolari. Anche in casa, una volta riposti, occupano meno spazio. Tuttavia sul mercato esistono molti monopattini il cui manubrio resta in posizione fissa. Il loro prezzo di solito è minore e sono adatti a chi non ha intenzione di portarli in auto o sui mezzi pubblici.

Alternative al monopattino

Il monopattino ha portato direttamente alla creazione della tavola da skateboard (no, non l’ha inventata Marty in “Ritorno al Futuro” nel tentativo di scappare dai suoi inseguitori). Per chi si sente particolarmente atletico e non ha paura di andare in giro senza manubrio può essere una divertente alternativa.

FAQ

Monopattino: dove può circolare?

La normativa italiana in materia di monopattini è spesso in aggiornamento, inoltre bisogna consultare eventuali norme valide solo a livello comunale. In generale i modelli elettrici possono circolare sulle piste ciclabili ma senza mai superare il limite di 25 km/h. Aree pedonali sì se non espressamente vietato. Marciapiedi no.

Dove è nato il monopattino?

Anche se sulla sua origine ci sono alcuni dubbi, pare che i primi modelli furono creati negli Stati Uniti dove venne chiamato “scooter”. Ma nel corso del secolo si è rapidamente diffuso in tutto il mondo tanto che in Francia negli anni ‘20 si svolgevano speciali gare riservate ai monopattini.

Dove si compra il monopattino?

Il modo migliore per assicurarsi un buon monopattino a prezzi competitivi è sicuramente internet. Infatti negli store online la scelta è ampia ed è molto più facile avere a disposizione diversi marchi, modelli e fasce di prezzo. Un altro vantaggio sta nel poter leggere le opinioni degli utenti per ogni singolo prodotto.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963