Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 5
Ore impiegate
Ore impiegate 31
Studi valutati
Studi valutati 16
Recensioni lette
Recensioni lette 1130

La Migliore Scheda Madre del 2021 - Confronti e Recensioni delle schede madri

Per chi ha deciso di assemblare il proprio PC da zero, la scheda madre è sicuramente l’acquisto più importante di tutti. Cuore pulsante del computer e vera responsabile delle reali prestazioni della nostra macchina, la motherboard (MOBO per gli amici) non si può certo scegliere con leggerezza. Certo, possiamo sempre acquistare un intero PC completo di tutto, pre-assemblato e pronto all’uso. Ma anche in informatica si può personalizzare il proprio strumento di lavoro: chi assembla un PC è, in fondo, una specie di artigiano. Sceglie con cura ogni singolo pezzo e sa che il computer migliore è quello che risponde alle esigenze personali di ogni utente.

Scheda madre lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 5
Ore impiegate
Ore impiegate 31
Studi valutati
Studi valutati 16
Recensioni lette
Recensioni lette 1130

Cos’è una scheda madre e come funziona?

Un computer, per funzionare, ha bisogno di due componenti. La parte software è formata da sistema operativo, programmi e in generale tutto quello che non è fisico. L’hardware, invece, è costituito proprio da tutto ciò che si può toccare con mano.

La scheda madre di un computer fa parte dell’hardware ed è la vera responsabile del corretto funzionamento di ogni processo. Si tratta di una lastra rettangolare o quadrata sulla quale troviamo i circuiti elettronici che collegano le varie componenti del computer.

Sulla scheda madre, tra le altre cose, troviamo anche gli alloggiamenti per la memoria del computer (RAM), per altre schede (audio e video) e i collegamenti per le periferiche esterne.

Vantaggi e aree di utilizzo

L’acquisto di una scheda madre è necessario se decidiamo di montare da zero il nostro PC o se vogliamo rendere migliore una vecchia macchina. Ma non tutte le motherboard sono compatibili con tutti gli chassis dei case. Vediamo le differenze di formato.

In una scheda madre è abbastanza facile riconoscere a vista i singoli componenti.

Quanti tipi di scheda madre esistono?

La motherboard si inserisce all’interno del computer (nel cosiddetto case, ovvero la cassa esterna). Per sapere quale scheda madre acquistare è necessario, prima di ogni altra cosa, sapere quale formato è compatibile con il case (quello che già abbiamo o quello che vogliamo acquistare).

Scheda madre ATX

È lo standard più diffuso. Con i suoi 305 mm su un lato e 240 sull’altro, una scheda madre ATX occupa lo spazio di un quaderno A4.

Può sembrare ovvio ma lo specifichiamo: più una motherboard è grande più si presta ad aggiungere componenti. Nessuna scheda madre, infatti, resta identica per sempre: in futuro avremo comunque la possibilità di renderla migliore aggiungendo o modificando qualcosa.

Le ATX sono l’acquisto migliore per chi vuole spazio, molti slot, molte porte e, in generale, versatilità. Non possono però essere compatibili con case di piccole dimensioni.

Scheda madre Micro ATX

In termini di dimensioni è la seconda subito dopo la ATX: misura 244 x 244 mm e dal 1997, anno in cui fu inventata, ha fatto davvero tanta strada. Oggi i modelli in commercio sono molto appetibili da diversi tipi di utenti, anche gamer.

Esistono infatti Micro ATX in grado di offrire alte prestazioni grazie al numero di slot e, quindi, alla possibilità di aggiungere più schede video. Alcune sono predisposte per l’overclocking, ma non sono l’opzione migliore se abbiamo bisogno di molte porte esterne.

Scheda madre Mini ITX

Si tratta del formato più piccolo tra i tre maggiormente diffusi oggi (170 x 170 mm). Grazie alle sue dimensioni ridotte si presta all’assemblaggio di mini PC, computer senza ventole e altri tipi di dispositivi (come gli home theatre).

Le mini hanno un numero limitato di slot per la RAM e un solo slot per la PCI, e di norma partono da prezzi più alti rispetto a ATX e Micro ATX. Sono l’acquisto più indicato per chi ha intenzione di assemblare un PC di tipo compatto.

Altri tipi di scheda madre

In questa guida e nella tabella comparativa ci siamo limitati a considerare i tre modelli di scheda madre più diffusi e più utilizzati. Ma ne esistono anche altri.

Vale la pena menzionare, per esempio, la motherboard E-ATX, dove la E iniziale sta per “extended”: questo formato è ancora più grande dell’ATX (305 x 330 mm) e si presta a maggiori aggiunte rispetto agli standard più usati. La Nano ITX, invece, è la più piccola: solo 12 cm di lato e, secondo i test dei produttori, con consumi bassissimi.

Approfondimento sui migliori prodotti

La nostra guida, insieme alla tabella comparativa e alle opinioni degli utenti che hanno effettuato test sui prodotti, serve a scegliere un po’ più facilmente la migliore scheda madre per il nostro nuovo PC. Abbiamo cercato di renderla accessibile e comprensibile anche per chi non è un mago dei computer ma si avvicina per la prima volta all’acquisto di una scheda madre.

ASUS Z490 ROG MAXIMUS XII HERO (WI-FI)

 La ASUS Z490 ROG MAXIMUS XII HERO (WI-FI) è compatibile con l’overclock.

Nella nostra tabella comparativa è anche la proposta con il budget più alto. La lettera Z iniziale ci indica subito che la ASUS Z490 ROG MAXIMUS XII HERO (WI-FI) è compatibile con l’overclock. Questa pratica serve a far funzionare i componenti a una velocità maggiore rispetto a quella per la quale sono stati pensati. Se non abbiamo intenzione di overcloccare i componenti non è quindi la scheda madre che fa per noi.

La capacità di RAM massima è elevatissima (128 GB), la varietà di porte davvero completa (uscita ottica, USB TypeC, doppia ethernet 5G…), e ha anche un modulo Wi-Fi integrato (una novità rispetto a modelli precedenti). Il design originale fa il resto: perfetta per case trasparenti.

Asrock B450M-HDV R4.0

Questa Asrock B450 è una Micro ATX che possiamo considerare un buon best buy per la sua categoria.

Questa Asrock B450 è una Micro ATX che possiamo considerare un best buy per la sua categoria. La RAM massima è di 32 gigabyte (su due slot): potrebbe sembrare bassa nella nostra tabella comparativa rispetto ad altri modelli, ma è più che sufficiente per un PC “casalingo” di tutto rispetto o per una buona postazione gioco. Questa scheda madre, infatti, offre tutto quello che un computer di casa dovrebbe avere.

La Asrock B450M-HDV R4.0 è quindi un buon acquisto per chi non ha grandi pretese e non ha nemmeno moltissima praticità in assemblaggio di componenti: un cosiddetto entry level al quale non manca assolutamente nulla. Secondo le opinioni di chi l’ha acquistata, questa scheda madre passa a pieni voti tutti i test.

Gigabyte B450 I AORUS PRO WI-FI

La B450 I AORUS PRO WI-FI di Gigabyte offre la personalizzazione dei sistemi luminosi RGB.

Questa motherboard può essere considerata una buona via di mezzo nel campo dell’assemblaggio per i videogiochi. Il formato è Mini ITX (l’ideale per montare un mini PC), la porta M2 è solo una e la RAM arriva al massimo a 32 Gigabyte. Siccome anche l’occhio vuole la sua parte, la B450 I AORUS PRO WI-FI di Gigabyte (un’azienda di Taiwan specializzata in hardware per il gaming) offre la personalizzazione dei sistemi luminosi RGB tramite apposito software e aggiunta di ulteriori LED.

Sempre attenta all’audio, la casa taiwanese anche in questo modello di scheda madre garantisce un suono niente male con condensatori di qualità e codec recenti. Basta poi dare un’occhiata alle opinioni online per capire che questa configurazione è davvero molto apprezzata.

MSI MAG B550 TOMAHAWK

Il modello MSI MAG B550 TOMAHAWK è una ATX dove si può inserire un po’ di tutto,

Ecco una scheda madre ideale per i gamer che cercano buone prestazioni a un prezzo più che accessibile in fascia media. Il modello MSI MAG B550 TOMAHAWK, una ATX dove si può inserire un po’ di tutto, combina la versatilità con un design da mettere rigorosamente in mostra. Ha due slot M2 e arriva a un totale di 128 Gigabyte di memoria. La lettura dati è resa ancora più veloce dallo slot PCI Express, mentre l’esperienza di gioco sarà ancora più soddisfacente grazie ai sistemi audio boost. Compatibile con Ryzen 3000 e la recentissima Ryzen 5000.

Secondo le opinioni di chi ha già effettuato diversi test, la MAG B550 Tomahawk di MSI è forse l’acquisto migliore per gli appassionati di gaming.

Vantaggi e svantaggi descritti nei feedback degli acquirenti

Cosa cercano gli acquirenti in una scheda madre? Che test effettuano in casa e su cosa si basa una recensione migliore? Ecco alcuni vantaggi e svantaggi che abbiamo ritrovato nelle opinioni sugli articoli presenti nella nostra tabella comparativa.

  • La possibilità di fare overclock senza difficoltà.
  • La facilità di montaggio.
  • L’alto numero di porte USB di vario tipo.
  • La compatibilità con i processori di nuova generazione.
  • La lingua italiana disponibile nel bios.
  • Alcuni pezzi sono difficili da inserire negli slot.
  • A volte è necessario aggiornare il bios prima dell’utilizzo.
  • L’overclock automatico può non funzionare a dovere.
  • Pochi cavi a disposizione e obbligo di acquisto a parte.
  • Poco spazio per inserire tutte le schede.

Criteri di acquisto relativi ai prodotti scelti

Come abbiamo preparato la tabella comparativa presente in questa guida all’acquisto? Abbiamo selezionato i prodotti in base ad alcuni criteri da prendere in considerazione prima dell’acquisto della scheda madre. Ecco i principali.

Formato

Come abbiamo visto, è necessario conoscere le misure della scheda madre che è possibile montare sul proprio computer. I case più recenti, se sono compatibili con lo standard ATX lo sono anche con i formati più piccoli. Non può accadere invece il contrario: se uno chassis accetta il formato Mini ITX non è possibile montare niente di più grande.

Questa scelta può avvenire prima o dopo l’acquisto del case. Si può quindi scegliere la migliore scheda madre in base al case che abbiamo già a disposizione, oppure si può acquistare un nuovo PC basandosi sulla motherboard.

Sapevi che le schede madri dei primi operatori di calcolo avevano diverse misure a seconda della macchina che le avrebbe contenute? Solo in seguito si è stabilito lo standard ATX, sul quale poi sono stati creati ulteriori nuovi formati. Le motherboard di dimensioni ridotte, invece, come la Micro, sono state inventate negli anni ‘90 per un’esigenza precisa. In quel periodo iniziavano a diffondersi, infatti, i computer portatili, sui quali era fisicamente impossibile montare una normale ATX.

Uso

Assemblare un PC non è un lavoro molto complicato e soprattutto non è prerogativa dei gamer. Chiunque può montare o personalizzare il proprio computer in casa con grande soddisfazione e senza dover passare rigorosi test di informatica.

Per questo motivo, tra i criteri usati nella tabella comparativa c’è la possibilità di usare la scheda madre per una postazione di gioco ma anche per un semplice computer di casa. Per i più “spericolati” abbiamo anche considerato la possibilità di overcloccare.

RAM

Nella memoria RAM passano tutti i dati necessari a far funzionare componenti, programmi, schede e dispositivi collegati. Non immagazzina niente perché è una memoria di tipo volatile: quando il PC viene spento la RAM si svuota.

Va da sé che una RAM alta permette molte più operazioni contemporaneamente e riesce a gestire con più facilità processi complessi. Non sempre è necessario avere il massimo di RAM disponibile: dipende molto dall’uso che si farà del PC.

FAQ

Quando cambiare la scheda madre?

Un cambio di motherboard si rende necessario nel momento in cui quella montata è bruciata o rotta o comunque non risponde. Però si può anche cambiare in caso si voglia passare a prestazioni superiori. Va considerato che il cambio di scheda madre non influisce in maniera particolare sulla performance generale del PC (l’importante è quello che aggiungiamo dopo).

Come vedere la scheda madre su Windows?

Il modo migliore è aprire direttamente il case e cercare il numero seriale sulla scheda madre. Se questo non è possibile si può vedere la scheda via software. Su Windows 10, per esempio, basta aprire il menù Start, digitare “CMD”, premere invio e una volta nel prompt dei comandi si digita un’apposita stringa (“wmic baseboard get product, manufacturer, serialnumber, version, partnumber”).

Come testare una scheda madre?

Se una scheda madre non reagisce più come deve, se dopo averla smontata e rimontata continua a dare problemi, se con i test di auto-diagnosi dell’avvio non si risolve molto, forse è necessario eseguire un opportuno test fisico. In commercio esistono appositi dispositivi, i Motherboard Test Card: basta collegarli per ottenere a schermo un output con i possibili errori.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963