Cerca
Generic filters
Nur genaue Treffer
Suche im Titel
Suche im Inhalt
Suche in Zusammenfassung
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 28
Studi valutati
Studi valutati 19
Recensioni lette
Recensioni lette 1820

Il Miglior Monitor PC del 2021 - Confronti e Recensioni dei monitor PC

Monitor PC lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 28
Studi valutati
Studi valutati 19
Recensioni lette
Recensioni lette 1820

Che ci servano per collegarli ai computer fissi o come secondo schermo per i nostri notebook, i monitor per PC sono, senza dubbio, un dispositivo necessario in tutti gli uffici e ora, in seguito alla pandemia, lo stanno diventando anche in casa. Per tale ragione, abbiamo deciso di soffermarci proprio su questo prodotto in una guida specifica. Qui troverai tutte le informazioni necessarie e i criteri che dovrai prendere in considerazione prima di procedere con l’acquisto. Inoltre nella tabella qui sopra abbiamo elencato quelli che, secondo i risultati dei nostri test e le opinioni dei consumatori, sono i migliori monitor per PC in commercio. Iniziamo!

Cos’è importante sapere sui monitor per PC?

A differenza di quanto tu possa pensare, la prima caratteristica da prendere in considerazione prima dell’acquisto non sono le dimensioni del monitor. Infatti quasi tutte le aziende offrono diverse varianti dello stesso modello, le quali si differenziano solo per la diagonale dello schermo. Quest’ultima può quindi essere scelta in un secondo momento.

Al contrario, una delle prime caratteristiche da analizzare è il tipo di base che il monitor per PC monta. Questa può essere di vari tipi: fissa (come nella maggior parte dei casi), regolabile in altezza e in inclinazione, o può ruotare su se stessa. Nel caso volessimo attaccare il monitor a un braccio rotabile, dovremo anche assicurarci che supporti l’attacco VESA. Inoltre, come vedremo di seguito, sarà importante analizzare con attenzione il tipo di pannello che monta, la sua risoluzione e gli attacchi che offre. Tutto ciò inciderà direttamente sul risultato finale.

A chi può essere utile un monitor per PC?

Il monitor per PC è un prodotto che spesso risulta fondamentale per svolgere il proprio lavoro in modo efficiente e produttivo. Di seguito vedremo tre casi in cui questo dispositivo è assolutamente consigliato e analizzeremo che tipo di monitor risulta essere il migliore in ognuno di essi.

Il miglior monitor per PC da ufficio

A meno che non si svolgano attività dove la resa video deve essere messa in primo piano (come vedremo nel caso del video editing), un monitor da ufficio deve poter garantire un uso fluido e, soprattutto, non deve affaticare la vista. Trascorrendo di fronte allo schermo tra le 5 e le 8 ore al giorno, il comfort di utilizzo è una caratteristica imprescindibile.

Se sei alla ricerca di un monitor da usare in ufficio o per lo smart working, il secondo consiglio è quello di assicurarti che questo possegga l’attacco VESA. In questo modo potrai attaccarlo a un braccio meccanico 100% regolabile e lavorare in piena comodità. Inoltre, ti consigliamo ti dirigerti verso un monitor antiriflesso. Infatti, poter contare su uno schermo che protegga la vista è di estrema importanza a lungo andare.

Il miglior monitor PC per il gaming

Che tu sia un veterano o che, al contrario, sia appena entrato a far parte del mondo dei gamer, sicuramente conoscerai l’importanza che ricopre un monitor per PC nella resa del gioco, qualunque esso sia. Il display deve infatti garantire una fluidità molto elevata e una reattività immediata ai comandi dati.

Per tale motivo, prima di acquistare un monitor da collegare al tuo super computer da gaming, dovrai prendere in considerazione un paio di fattori. Il primo è la frequenza di aggiornamento e il secondo il tempo di risposta. Per avare entrambi i fattori al top, ti consigliamo di orientarti verso un monitor con pannello LCD TN. Questo, seppur leggermente datato come tecnologia, vanta un refresh rate che arriva fino a 144 Hz e un tempo di risposta di 1 ms, risultando perfetto per i videogiocatori più accaniti.

Il miglior monitor PC per il video editing

Il miglior monitor PC deve avere una buona risoluzione.La questione è diversa se parliamo di professionisti o amatori che si dedicano all’editing di video o foto. Qui, la resa video deve essere posta in primo piano e i pannelli LCD TN sono assolutamente inadatti al ruolo. Il tipo di pannello, tuttavia non è l’unico elemento da prendere in considerazione. Anche la risoluzione che è in grado di offrire è molto importante.

Perciò, se stai cercando un monitor da usare per attività di video editing, il consiglio è quello di dirigerti verso un pannello IPS. Questo, seppur possegga una frequenza di aggiornamento e un tempo di risposta inferiori a un monitor TN, è capace di offrire una gamma di colori e un angolo di visione nettamente maggiori. E, in quanto a risoluzione, dovresti orientarti verso un display almeno QHD o, se cerchi la perfezione, un OLED.

Quali sono i principali vantaggi e svantaggi di un monitor per PC?

Il nostro obbiettivo, con questa guida comparativa, è quello di permetterti di prendere una decisione consapevole. Per questo, di seguito ti elencheremo i maggiori vantaggi e svantaggi che abbiamo riscontrato durante i nostri test sui monitor per PC e quelli che sono emersi dall’analisi delle opinioni dei consumatori.

Vantaggi

  • Versatilità: grazie ai diversi ingressi inclusi nella maggior parte dei monitor, questi possono essere utilizzati per vari scopi come il lavoro, l’intrattenimento o il gaming.
  • Varietà: sul mercato esistono moltissimi monitor per PC che presentano caratteristiche differenti; l’offerta è davvero in grado di soddisfare le esigenze di ogni utente.
  • Impostazioni: ogni monitor presenta una serie di tasti fisici o touch che permettono di regolare vari parametri come la luminosità e il contrasto, indipendentemente dal dispositivo a cui sono collegati.

Svantaggi

  • Prezzo: in base al tipo di pannello e alla risoluzione di quest’ultimo, i prezzi possono variare considerevolmente, arrivando a superare il migliaio di euro.
  • Regolazioni: la maggior parte dei modelli, soprattutto quelli appartenenti alla fascia di prezzo medio-bassa, non presentano una base regolabile.

Approfondimento sui migliori monitor PC

HP V22

Monitor PC HP V22Se quello che stai cercando è un monitor per PC da usare in ufficio, che non preveda una spesa eccessiva, allora questo HP V22 potrebbe fare al caso tuo. Si tratta di un modello da 22 pollici che monta un pannello TN con retroilluminazione e risoluzione in Full HD.

Il suo utilizzo è reso particolarmente comodo dalla presenza di una base con inclinazione regolabile e dai controlli posti sulla parte anteriore del monitor, che sono sempre a portata di mano. Inoltre, nonostante si basi sulla tecnologia TN, i colori sono realistici e nitidi e l’angolo di visione arriva fino a 178°.

LG 27UL500

Monitor PC LG 27UL500Passiamo ora a un monitor per PC che potrebbe risolvere molti dei problemi legati ad attività di video editing. Parliamo del LG 27UL500, un modello da 27 pollici di diagonale con pannello LED IPS e una risoluzione in UHD 4K. Quest’ultima caratteristica ti offrirà colori perfetti e immagini altamente dettagliate in ogni momento.

Con l’opzione Screen Split, potrai aprire diversi programmi allo stesso tempo e vederli tutti sullo schermo in forma ordinata. Questo ti aiuterà decisamente con il livello di produttività in ogni progetto a cui prenderai parte. E se dopo il lavoro volessi svagarti un po’ con qualche bel videogioco, questo monitor si adatterà alla perfezione grazie alle tecnologie AMD FreeSync, la Dynamic Action Sync e la Black Stabilizer, le quali ti offriranno un’esperienza di gioco di alta qualità.

BenQ GL2780

BenQ GL2780Se sei nuovo nel mondo del gaming e stai cercando il tuo primo monitor, ma il tuo budget è limitato dal momento che hai speso già tanto per il tuo nuovo computer ultra potente, allora ti consigliamo questo BenQ GL2780 da 27 pollici. Essendo basato sulla tecnologia TN, è capace di offrire un tempo di risposta immediato di solo 1 ms e la frequenza di aggiornamento è più che sufficiente per poter godere di una buonissima esperienza di gioco.

Grazie alla presenza degli ingressi HDMI, VDI, DisplayPort e VGA potrai collegarlo a qualsiasi dispositivo multimediale senza nessun problema. E con il sistema di gestione cavi integrato all’interno del supporto del monitor, potrai mantenere la tua scrivania ordinata.

Samsung Odyssey G9

Monitor PC Samsung Odyssey G9Concludiamo questa sezione dedicata ai migliori prodotti con il non plus ultra dei monitor per PC, un modello capace di portare l’esperienza visiva ai suoi massimi livelli in ogni circostanza. Si tratta del Samsung Odyssey G9, uno schermo curvo da 49 pollici in Dual QHD e proporzioni da 32:9.

La sua curva da 1000R è pensata per adattarsi alla perfezione ai contorni dell’occhio umano, offrendoti un realismo nelle immagini che si avvicina all’esperienza 3D. E, se sei un gamer professionista, questo monitor diventerà il tuo migliore amico: è in grado di portarti un refresh rate di 240Hz e un tempo di risposta di 1 ms. Inoltre, potrai collegare fino a due sorgenti differenti e vederle contemporaneamente sul display.

Feedback positivi e negativi degli acquirenti

  • HP V22: colori e angolo di visione ottimi nonostante la tecnologia TN.
  • LG 27UL500: con il display UHD le immagini sono assolutamente perfette.
  • BenQ GL2780: ottimo rapporto qualità-prezzo.
  • Samsung Odyssey G9: la curvatura da 1000R segue perfettamente il campo visivo dell’occhio.
  • HP V22: non adatto per un uso gaming.
  • LG 27UL500: manca la base regolabile.
  • BenQ GL2780: la qualità delle casse è piuttosto bassa.
  • Samsung Odyssey G9: il prezzo potrebbe risultare molto alto.

Criteri di acquisto

Tipo di pannello

Uno dei criteri più importanti da analizzare prima di procedere all’acquisto nel tuo nuovo monitor per PC è senza ombra di dubbio la tecnologia usata per la produzione del pannello. Come abbiamo visto, i display si dividono principalmente in TN, più economici e perfetti per il gaming, e IPS, pensati per offrire una migliore esperienza visiva.

Tuttavia, questa non è l’unica differenza. Dovremo scegliere se acquistare un monitor con un display piatto o uno curvo, differenti non solo per il design ma anche per il livello di immersività e, ovviamente, per il prezzo.

Risoluzione

Anche la risoluzione del display sarà fondamentale in quanto farà la differenza in base all’uso che ne faremo. Se stai cercando un monitor per PC da usare in ufficio per lavorare con programmi come MSOffice o per navigare sul web, allora una risoluzione FHD sarà più che sufficiente.

La questione cambia se il tuo obbiettivo è destinare il nuovo monitor PC a operazioni di video editing per supportare il tuo PC desktop. In tal caso, ti consigliamo di orientare la tua scelta verso un modello che preveda una risoluzione QHD o OLED, tenendo però in considerazione che i monitor OLED sono più propensi a soffrire l’effetto burn-in.

Lo sapevi che in caso volessi acquistare un monitor curvo, potrai riconoscere immediatamente l’ampiezza della curva dal codice a essa associato? Per esempio, una curva 3800R significa che sarà una curva appartenente a un cerchio di raggio 380 cm e una 1500R avrà raggio di 150cm. Per tanto, quanto minore sarà il valore, maggiore sarà la curvatura.

Ingressi

Ultimo, ma non per importanza, abbiamo il fattore legato agli ingressi presenti sulla parte inferiore o posteriore del monitor. Questi dovranno coincidere con quelli presenti sul computer al quale lo vorrai collegare. La maggior parte dei nuovi dispositivi prevede una connessione HDMI, la più moderna e diffusa in assoluto.

Tuttavia, se il display del tuo notebook possiede la stessa risoluzione e frequenza di aggiornamento del monitor che vuoi comprare, allora assicurati che sia presente anche la porta DP (DisplayPort), in quanto in questo caso otterrai una resa perfetta.

FAQ

Come pulire un monitor PC?

Pulire un monitor per PC è molto semplice, dal momento che la maggior parte della sua superficie è occupata dal display. Basterà infatti un qualsiasi prodotto dedicato alla pulizia di schermi in generale (lo puoi trovare in un negozio sia fisico che online). Una volta reperito il liquido pulente, spruzzalo su un panno asciutto e passalo sullo schermo. Se questo è particolarmente sporco o sono presenti ditate, è molto probabile che tu debba effettuare varie passate prima di ottenere il risultato desiderato.

Si può usare una TV come monitor PC?

La risposta a questa domanda è “dipende”. Le TV non sono pensate specificamente per fungere da monitor esterno per un PC. Per tale motivo il risultato può variare notevolmente da modello a modello. In alcuni casi (soprattutto con i modelli più moderni) il risultato sarà ottimo. Tuttavia, con modelli di TV più datati, è possibile che la risoluzione del PC non si adegui a quella del televisore, comportando una visualizzazione parziale dell’immagine.

Dove comprare un monitor PC?

I monitor per PC possono essere acquistati in qualsiasi negozio di elettronica/informatica presente nella tua città. Tuttavia, vi sono modelli molto particolari e specifici che sarà difficile reperire in un negozio fisico. Nel caso tu abbia deciso di comprare uno di questi, allora ti consigliamo di dare un’occhiata ai vari negozi online. Qui solitamente il catalogo di prodotti a disposizione è molto più ampio e, inoltre, potrai trovare prezzi inferiori e controllare le opinioni di chi ha comprato lo stesso prodotto prima di te.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963