Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 23
Recensioni lette
Recensioni lette 1840

Il Migliore Termometro a Infrarossi del 2021 - Confronti e Recensioni dei Termometri a Infrarossi

Termometro infrarossi lista dei migliori prodotti del 2021

Ultimo aggiornamento il:

Voto
Prodotti testati 6
Ore impiegate
Ore impiegate 29
Studi valutati
Studi valutati 23
Recensioni lette
Recensioni lette 1840

Durante gli ultimi due anni, è molto probabile che tu sia entrato più di una volta in contatto con un termometro a infrarossi. Questi prodotti hanno visto una grandissima diffusione dovuta alla pandemia, in quanto permettono di misurare la temperatura corporea quasi istantaneamente e senza contatto. Tuttavia, non è solo a questo che servono i termometri a infrarossi e in questa guida troverai tutto ciò che c’è da sapere su questi dispositivi, inclusi i criteri da prendere in considerazione prima dell’acquisto e una tabella in cui abbiamo raccolto quelli che, secondo i nostri test e le opinioni degli acquirenti, sono i migliori termometri a infrarossi in commercio.

Cos’è importante sapere sui termometri a infrarossi?

Come abbiamo spiegato nell’introduzione, i termometri infrarossi sono stati, e continuano a esserlo, un dispositivo importante per mantenere i contagi da Covid-19 sotto controllo. Questi, infatti, permettono di misurare la temperatura corporea (e non solo) mantenendo una distanza di sicurezza. Il loro funzionamento si basa sul principio fisico secondo cui tutti i corpi, animati e non, emettono radiazioni elettromagnetiche attraverso frequenze a infrarossi.

Queste sono “viste” dal sensore ottico del termometro e trasformate in gradi °C dal chip montato all’interno del dispositivo. Da ciò, potrai facilmente dedurre che questo tipo di termometro non è esclusivamente per uso medico. Di fatto, esistono diverse varianti di termometro a infrarossi, di cui le più diffuse sono i termometri per la febbre e quelli industriali.

A chi può essere utile un termometro a infrarossi?

Le diverse tipologie e modelli di termometro a infrarossi presenti in commercio fanno sì che questi dispositivi si rendano molto utili in svariate occasioni. Di seguito ti mostreremo quando è consigliabile acquistarne uno e, soprattutto, quali caratteristiche esso deve avere per soddisfare le tue necessità.

Il miglior termometro a infrarossi per misurare la febbre

Ovviamente, non potevamo non iniziare dalla tipologia di termometri a infrarossi che più si è diffusa negli ultimi due anni. I termometri per la misurazione della febbre sono infatti stati impiegati praticamente ovunque, dai supermercati alle scuole, e in molti casi continuano ad esserlo. Permettono di evitare che persone con la febbre entrino in contatto con altre che non ce l’hanno in luoghi affollati.

Per cui, se possiedi un’attività commerciale che vede l’ingresso di molta gente durante la giornata, è molto probabile che tu abbia bisogno di un termometro a infrarossi per la misurazione della febbre da consegnare alla persona incaricata a controllare l’entrata. In tal caso, non è necessario un modello certificato per uso medico, anche se c’è sempre un certo scarto nella misurazione. Tuttavia, potrebbe essere di grande aiuto la presenza del puntatore laser, il quale aiuterà a indirizzare la lente sul punto giusto, accelerando così il processo di misurazione.

Il miglior termometro a infrarossi per ospedali e case di riposo

A differenza dell’esempio precedente, se parliamo di luoghi in cui un contagio potrebbe portare conseguenze piuttosto gravi, come nel caso di ospedali o case di riposo per anziani, non ci si può permettere di basarsi su un risultato approssimativo. Per questa ragione, qui è altamente consigliato, per non dire obbligatorio, utilizzare un termometro a infrarossi che sia certificato dalla Comunità Europea per uso medico.

I modelli riportanti la marcatura CE sono considerati dispositivi professionali e, per questo, sono in grado di misurare la temperatura con una precisione molto maggiore. Basti pensare che i termometri certificati riportano uno scarto che va dai 0,1 °C ai 0,5 °C, mentre quelli non certificati possono superare i 2°C, a seconda dalla qualità del prodotto.

Anche se nulla vieta di utilizzare questi dispositivi anche, ad esempio, per monitorare la temperatura dei propri figli, per un uso di questo tipo è consigliabile acquistare un termometro diverso, magari da orecchio.

Il miglior termometro per uso industriale

I termometri per la misurazione della febbre sono stati impiegati praticamente ovunque.I termometri per la febbre non sono i soli a essere commercializzati. Esistono infatti versioni a infrarossi anche per il mercato industriale, in cui vi è la necessità di ottenere misurazioni più o meno precise delle temperature di forni, pezzi di macchinari o motori, solo per citare alcuni esempi. Ovviamente, i termometri usati in questi contesti non possono basarsi sui range di temperature tipici di quelli per la misurazione della febbre.

I termometri a infrarossi dedicati al settore industriale sono in grado di effettuare rilevazioni che vanno dai -50 °C fino a massimi che raggiungono i 500 o, addirittura, gli 800 °C. Questi, inoltre, sono spesso rivestiti da gomme o plastiche molto dure, in modo da resistere a cadute, colpi o prodotti corrosivi.

Quali sono i principali vantaggi e svantaggi dei termometri a infrarossi?

Come potrai immaginare, anche i termometri a infrarossi presentano sia pregi che difetti. Ecco quindi elencati i principali vantaggi e svantaggi che questi prodotti hanno riportato durante i nostri test e secondo le opinioni dei consumatori.

Vantaggi

  • Sicurezza: il fatto che con i termometri a infrarossi si possa misurare la temperatura a distanza permette di evitare i contagi da Covid e altre malattie e, in ambito industriale, gli incidenti.
  • Velocità: questi dispositivi sono in grado di misurare la temperatura in pochi secondi.
  • Prezzo: i termometri a infrarossi sono disponibili a prezzi molto modesti.

Svantaggi

  • Accuratezza: escludendo i modelli a uso medico, i termometri a infrarossi solitamente non raggiungono il livello di precisione di quelli rettali od orali.

Approfondimento sui migliori prodotti

Wawech PC868

Termometro infrarossi Wawech PC868Se ciò che stai cercando è un termometro a infrarossi da usare principalmente per misurare la febbre, ma che possa offrire anche un certo grado di versatilità, allora questo prodotto potrebbe fare al caso tuo. Si tratta del Wawech PC868, un modello professionale con certificazione CE in grado di misurare la temperatura con un intervallo che va dai 32 °C ai 43 °C.

Una delle sue caratteristiche principali è la presenza della funzione “Surface”, la quale ti permette di rilevare la temperatura anche di oggetti, utilizzando un intervallo che parte da 0 °C e arriva a un massimo di 100 °C.

Helect H-1020

Helect H-1020Se invece cerchi un prodotto non dedicato alla misurazione della temperatura corporea, bensì di quella di oggetti e superfici varie, allora questo Helect H-1020 potrebbe fare al caso tuo. Parliamo di un termometro a infrarossi in grado di offrire un’estrema facilità d’utilizzo, grazie al suo design a pistola e all’impugnatura ergonomica.

Il range di temperature rilevate spazia dai -50 °C fino ai 550 °C, rendendo possibile il suo uso in una moltitudine di situazioni, come celle frigorifere, motori, forni e barbecue, per esempio. La misurazione è facilitata dalla presenza del puntatore laser, che permette di indirizzare il lettore ottico direttamente sul punto di interesse.

Dr.Meter IR01C

Dr.Meter IR01CMantenendoci sempre sulla stessa tipologia di termometri a infrarossi, passiamo a descrivere il Dr.Meter IR01C. Si tratta di un modello industriale di alta qualità, capace non solo di misurare la temperatura, ma anche il tasso d’umidità presente sulla superficie di interesse.

Questo prodotto possiede un puntatore laser a 12 punti, in grado di garantire ancora più precisione nell’indirizzamento del sensore ottico. Con il Dr.Meter IR01C potrai anche settare una temperatura massima e una minima, in modo che, nel caso queste vengano superate, il termometro emetta un allarme sonoro per avvisarti. Inoltre, ti sarà possibile aggiustare l’emissività in base al materiale che costituisce la superficie da misurare, utilizzando la tabella presente nel manuale.

IDOIT EU-wenduji-0722

IDOIT EU-wenduji-0722Concludiamo questa sezione dedicata ai migliori termometri a infrarossi con un prodotto in grado di fornire ben 4 funzioni differenti. Si tratta dell’ IDOIT EU-wenduji-0722, un modello capace di misurare la temperatura frontale di adulti, bambini e neonati, nonché quella auricolare (grazie a un apposito adattatore) e, infine, quella di alcune superfici.

L’intervallo di temperature, quando lo si usa in modalità febbre, va dai 32 °C ai 42,9 °C. Invece, quando lo si usa per misurare la temperatura delle superfici, il range spazia dai 0 °C ai 100 °C. Grazie alla sua modalità silenziosa, potrà anche essere usato di notte su neonati o bambini che dormono, senza doverli svegliare.

Feedback positivi e negativi degli acquirenti

  • ‎Wawech PC868: la precisione della temperatura rilevata si avvicina molto al 100%.
  • Helect H-1020: ottimo rapporto qualità-prezzo.
  • Dr.Meter IR01C: ideale per la misurazione della temperatura dei forni per pizza.
  • IDOIT EU-wenduji-0722: perfetto per misurare la febbre a neonati e bambini grazie alla funzionalità dedicata.
  • ‎Wawech PC868: le dimensioni sono un po’ ingombranti.
  • Helect H-1020: se non puntato correttamente la lettura potrebbe risultare molto differente dalla realtà.
  • Dr.Meter IR01C: le istruzioni sono solo in inglese.
  • IDOIT EU-wenduji-0722: prezzo leggermente elevato.

Criteri di acquisto

Tipologia

Dal momento che esistono diverse versioni dei termometri a infrarossi, uno dei fattori più importanti da prendere in considerazione prima dell’acquisto è la tipologia del dispositivo. Come abbiamo visto, i più diffusi sono quelli per la febbre e quelli per il mondo industriale.

Le differenze tra i due sono molto evidenti, sia in quanto a range di temperature sia in quanto a precisione. Inoltre, sempre in tema “precisione”, è d’obbligo ricordare la differenza tra i termometri a infrarossi certificati per uso medico, altamente accurati, e quelli non certificati, il cui scarto è molto più alto.

Certificazione CE

Se stai dirigendo la tua attenzione verso i termometri professionali per uso medico, è di estrema importanza che, prima dell’acquisto, ti assicuri che il prodotto riporti il logo della certificazione rilasciata dalla Comunità Europea (CE). Questa marcatura dimostra che il prodotto è stato fabbricato seguendo tutti gli standard di conformità europea e deve seguire linee e dimensioni molto precise affinché possa essere decretato come originale (puoi facilmente trovare i dettagli sul sito ufficiale dell’Unione Europea).

Un altro dettaglio a cui dovrai prestare attenzione è la presenza del nome del produttore indicato sull’etichetta e del manuale in italiano all’interno della confezione.

Lo sapevi che la marcatura CE (Conformità Europea) è molto spesso confusa con il marchio CE (China Export)? Cadere nell’inganno è molto semplice dal momento che i due si somigliano molto. L’unica cosa che li differenzia è la distanza tra le due lettere, maggiore in quello di conformità europea e minore in quello cinese.

Puntatore laser

Infine, in base al tipo di termometro a infrarossi e all’uso che ne farai, dovrai chiederti se ti serve o meno che il dispositivo scelto disponga di un puntatore laser. Questo può rendersi molto utile per accelerare la misurazione della temperatura, in quanto ti permette di dirigere il sensore ottico nel punto corretto con molta più precisione e velocità.

Il puntatore laser può essere d’aiuto sia nei modelli medici sia in quelli industriali. Tuttavia, non tutti i termometri lo posseggono. La scelta se averlo o no dipenderà dunque solo da te.

FAQ

I termometri a infrarossi sono affidabili?

In linea generale, a questa domanda si può rispondere affermativamente. Tuttavia, bisogna specificare che l’affidabilità dipende molto dal modello e dall’uso che faremo del termometro. Come abbiamo visto nella guida comparativa qui sopra, se si vuole una precisione quasi assoluta, bisogna rivolgersi ai dispositivi certificati per uso medico, i quali hanno uno scarto massimo di 0,5 °C.

Come funziona un termometro a infrarossi?

Il termometro a infrarossi è in grado di misurare la temperatura di un corpo, animato e non, attraverso il riconoscimento delle radiazioni elettromagnetiche emesse sotto forma di frequenze a infrarossi. Queste vengono “viste” dal sensore ottico e trasformate in °C dal chip all’interno del termometro. Tuttavia, questo funzionamento presenta alcuni limiti. Infatti, affinché la lettura non risulti erronea, non devono esserci altre fonti di interferenza nelle vicinanze, come forni a microonde o telefoni. Inoltre, nel caso dei termometri per la febbre, la fronte deve essere completamente sgombra da capelli o accessori.

Dove comprare un termometro a infrarossi?

In base alla tipologia di termometro a infrarossi che vuoi comprare, potrai optare per diverse modalità di acquisto. Se cerchi un dispositivo per la febbre non certificato, lo potrai trovare facilmente in molti supermercati o in negozi dedicati alla vendita di elettrodomestici. Per quelli certificati, invece, sarà molto più semplice trovarli all’interno delle farmacie. Per ultimo, quelli a uso industriale si potranno acquistare nei vari negozi dedicati a questo tipo di pubblico. Come alternativa, potrai trovare tutti e tre i tipi facilmente nei vari negozi online, nei quali potrai anche approfittare di un catalogo maggiore e prezzi più bassi.

1 stelle2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (nessuna valutazione ancora)
Loading...
  • 300+

    prodotti confrontati

  • 27.000+

    commenti di clienti valutati

  • 10+

    esperti di settore

  • Dal 2013

    lunga esperienza

© Italiaonline S.p.A. Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963